Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Speranza apre assemblea minoranza: la nostra sfida è dentro il Pd

colonna Sinistra
Venerdì 11 marzo 2016 - 19:24

Speranza apre assemblea minoranza: la nostra sfida è dentro il Pd

Senza ambiguità: fuori solo Grillo e Salvini. Bersani: ci restiamo con due piedi. Domani parola a D'Alema
20160311_192443_4959F750

San Martino in Campo (Pg), 11 mar. (askanews) – La minoranza delPd vuole costruire “un’alternativa” ma saldamente “dentro” alpartito e “senza ambiguità”. Roberto Speranza ha aperto così ilavori della convention della sinistra del partito: “Il Pd è lapiù grande speranza per questo paese, fuori dal Pd la fotografiaè inquietante, ci sono Grillo, Salvini…”. La sua relazione è sembrata una risposta indiretta alla sfida lanciata da Massimo D’Alema – atteso domani al conclave della minoranza Pd- che invece non ha escluso la nascita di un nuovo partito della sinistra fuori dal Pd di Matteo Renzi.

“La nostra sfida – ha aggiunto – è dentro il Pd, senza ambiguità. Abbiamo due piedi dentro al Pd. E’ il nostro grande partito, ci crediamo, lo amiamo. Ma vogliamo aprire un dibattito vero, non la sommatoria di comitati elettorali. Dobbiamo dirci la verità, parole forse anche dure”. Speranza ha chiuso la porta a operazioni di sostegno a liste esterne al Pd, alle amministrative: “Lo voglio dire con chiarezza: arriva un appuntamento importante, quello delle amministrative. Il Pd deve fare di tutto per provare a vincere. Noi saremo sempre dove c’è il simbolo del Pd. Diciamolo, senza dubbi. Saremo dove c’è il simbolo del Pd”. E ancora: “voglio dire a Renzi di fidarsi di più – ha sottolineato l’ex capogruppo – di avere più fiducia nel nostro partito. Non ti fidare solo di chi ti dice sempre sì, del solo cerchio magico nel quale rischi di chiuderti. Noi vogliamo dare una mano”.

Sulla stessa lunghezza d’onda l’ex segretario Pierluigi Bersani.”Mi metto pienamente nel solco di quello che ha detto Roberto: tutti e due i piedi nel Pd”. Semmai, può essere qualcun altro a decidere di andarsene, ha aggiunto con una battuta riferita a Matteo Renzi: “In un retroscena è uscita una cosa che dice ‘se alla prossima direzione non si dimostra lealtà le nostre strade si dividono…’ Oh, hai visto mai che vuole uscir dal Pd? Sarebbe una notizia, ragazzi…”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su