Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: ponte sullo stretto si fa,ma prima finire opere incompiute

colonna Sinistra
Giovedì 3 marzo 2016 - 10:22

Renzi: ponte sullo stretto si fa,ma prima finire opere incompiute

Ora rifacciamo strade Sicilia-Calabria. Il 10 apro ultima galleria Salerno-Reggio Calabria,a Natale la inauguro
20160303_102154_A0F3A974

Roma, 3 mar. (askanews) – “Il ponte sullo stretto di Messina andrà fatto: certo che ci sarà prima o poi. Ma prima portiamo a casa i risultati delle opere incompiute”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ospite di Isoradio. “In prospettiva non ho niente contro il Ponte, senz’altro potrà essere utile”, ha spiegato il premier. Ma “prima bisogna verificare tempistica, costi, collegamenti, e dovrà essere anche per i treni, dovrà essere un pezzo della struttura di alta velocità in Italia, dove già abbiamo la migliore struttura al mondo, meglio di Francia e Giappone. Bisogna andare da Milano a Venezia, da Napoli a Bari e a Reggio Calabria, e in prospettiva anche a Palermo”.

Finora, ha osservato Renzi, “sul ponte dello stretto c’è stato un derby ideologico totalmente privo di aderenza alla realtà.Iniziamo a mettere a posto le strade in Sicilia, perchè ci è crollato un viadotto al mese, visto che negli ’70 e ’80 si sono fatti i lavori coi piedi”. Poi “vanno messe a posto strade e ferrovie in Sicilia e anche in Calabria: c’è stato un periodo in cui la Sicilia era impercorribile, e questo è indecente”. Insomma “c’è chi pensa ai progetti faraonici, io penso a finire le incompiute, poi si penserà al Ponte che dovrà essere anche per i treni”.

Inoltre, ha annunciato ancora il premier, “il 10 marzo sarò in Calabria per vedere cadere l’ultimo diaframma dell’ultima galleria della Salerno-Reggio Calabria” e “il 22 dicembre poi ci sarà l’inaugurazione”, anche se “tutti mi ridono dietro quando dico che finiremo la Salerno-Reggio”. Infine, la ripetizione da parte di Renzi di quanto detto ieri alla Nuvola dell’Eur: “basta con le incompiute. Abbiamo dato una scossa, vogliamo finire tutte le opere incompiute”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su