Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Senato si ferma su unioni civili, 7 giorni di riflessione nel Pd

colonna Sinistra
Mercoledì 17 febbraio 2016 - 12:40

Senato si ferma su unioni civili, 7 giorni di riflessione nel Pd

Renzi valuta se accettare stralcio stepchild chiesto da catto-dem e Alfano. Minoranza: adozioni intoccabili
20160217_124051_37CCE7FE

Roma, 17 feb. (askanews) – Il ddl Cirinnà sulle unioni civilitornerà all’esame dell’aula a partire da mercoledì prossmo, 24febbraio, subito dopo la conversione del ddl milleproroghe. E’quanto ha stabilito la conferenza dei capigruppo di PalazzoMadama secondo quanto ha riferito il capogruppo Ap, RenatoSchifani al termine della riunione.

La “pausa di riflessione” è stata chiesta e ottenuta dal gruppo Pd dopop che M5s ha annunciato di votare contro l’emendamento del Pd Marcucci, ribattezzato “supercanguro” che avrebbe fatto decadere la gran parte degli emendamenti, compresi quelli dei catto-dem per eliminare dal ddl Cirinnà la stepchild adoption.Per non rischiare di andare probabilmente sotto sul suo emendamento, in una concitata seconda seduta di votazioni in aula, il capogruppo Zanda ha optato per la pausa di riflessione con rinvio di una settimana delle votazioni.

Nel Pd ora si valuta la possibilità di un’intesa nella maggioranza che consenta da mercoledì prossimo un percorso certo al ddl Cirinnà fino all’approvazione finale. I cattolici di maggioranza, i catto-dem come i senatori Ap di Ncd e Udc chiedono come condizione per l’accordo che venga stralciata la stepchild adoption. La minoranza Pd, al contrario, ne chiede la conferma pena far venire meno i suoi voti. Domenica prossima si riunirà a Roma l’assemblea nazionale del Pd. Ed è con ogni probabilità in quella sede.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su