Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi attacca: basta lezioni. Ue lavori invece di far polemicucce

colonna Sinistra
Martedì 2 febbraio 2016 - 12:22

Renzi attacca: basta lezioni. Ue lavori invece di far polemicucce

"Per risolvere problemi complessi non basta un comunicato stampa"
20160202_122227_ACF067EC

Roma, 2 feb. (askanews) – Mai come in questo momento l’Europa è sembrata “tanto lontana dai valori dei nostri padri, dei padri fondatori dell’Ue”. Un’Europa che nell’Africa continua a vedere solo una fonte di problemi – a cominciare dalla questione dei flussi migratori – e non di opportunità. Ma per risolvere problemi complessi “serve una strategia di lungo periodo e non polemicucce”. Nel suo secondo giorno in Africa il premier Matteo Renzi è tornato all’attacco dell’Europa così come è oggi, parlando ad Accra davanti al Parlamento ghanese. E raccogliendo in più di un passaggio del suo discorso il plauso della platea.

“Abbiamo bisogno di una nuova visione per il mondo, così possiamo cambiare il mondo”, ha spiegato Renzi. E ha attaccato: “Gli europei hanno considerato l’Africa solo come un problemasoprattutto per il flusso dei migranti” ma questo è sbagliato e “dobbiamo portare le istituzioni europee a capire il valorestrategico dell’amicizia con l’Africa”. Dunque dall’Ue Renzi non è più disposto ad accettare “lezioncine”, “quel tempi è finito”, “abbiamo fatto le riforme”, “vogliamo lavorare ma non prendiamo lezioni”. Insomma “in Ue si devono rendere conto che perrisolvere problemi complessi non basta fare un comunicato stampama bisogna lavorare duramente”. E sui migranti la prima cosa è “investire in Africa”, “lavorare insieme contro il traffico di esseri umani” senza dimenticarsi mai che “la dignità umana è la cosa più importante al mondo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su