Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: daremo fondi per Turchia, ma no a migranti serie A e B

colonna Sinistra
Lunedì 1 febbraio 2016 - 17:32

Renzi: daremo fondi per Turchia, ma no a migranti serie A e B

"Professionisti zero virgola aprano procedura, noi salviamo vite"
20160201_173248_A20C511A

Roma, 1 feb. (askanews) – L’Italia “darà il suo contributo alla Turchia per salvare esseri umani” che provano ad arrivare in Europa e tuttavia “noi italiani pensiamo che i migranti siano tutti uguali. Non è possibile considerare le vite da salvare nel Mar Egeo diverse da quelle da salvare nel Mar Tirreno”. Lo dice Matteo Renzi, replicando alla notizia che i fondi per il sostegno alla Turchia nell’affrontare l’emergenza migranti saranno scomputate dal patto di stabilità europeo.

“Il fatto che le spese per salvare i bambini che navigano dalla Turchia alla Grecia siano fuori dal patto di stabilità è finalmente un fatto positivo”, commenta Renzi, ma “pensare di considerare in modo diverso le spese per salvare i bambini eritrei che arrivano in Sicilia mi sembra assurdo e illogico. Solo una perversione burocratica può fare distinzioni tra le vite da salvare”.

Tuttavia, assicura il presidente del Consiglio, “noi continueremo a essere uomini, nonostante i professionisti della polemica provino a rilanciare ancora da Bruxelles con una distinzione che nessuna persona può cogliere tra vite da salvare, come se ci fossero vite di serie A e di serie B”.

Quindi “non cadiamo nelle provocazioni”, rimarca Renzi. “A questo punto noi daremo il nostro contributo alla Turchia per salvare esseri umani. E faremo ogni sforzo per salvare vite umane nel Mediterraneo: abbiamo salvato migliaia di vite mentre l’Europa si girava dall’altra parte. Continueremo a farlo, perché prima del patto di stabilità c’è un patto di umanità. Che noi non rinnegheremo mai. Se poi vogliono aprire una procedura contro l’Italia, facciano pure: noi andiamo avanti. Per noi Europa significa valori e ideali, non polemiche da professionisti dello zero virgola”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su