Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Unioni civili, Alfano: ieri bel giorno per la famiglia

colonna Sinistra
Domenica 31 gennaio 2016 - 14:30

Unioni civili, Alfano: ieri bel giorno per la famiglia

"Per difenderla meglio stare in maggioranza"
20160131_143019_E4B6C50E

Roma, 31 gen. (askanews) – “Ieri è stato un bel giorno per chi crede nella famiglia composta da un uomo e una donna”. Lo scrive su Facebook Angelino Alfano, ministro dell’Interno e leader di Ncd, all’indomani del Family day.

“Questa – aggiunge – è la famiglia della legge italiana ed è per questo che, con spirito laico e in osservanza delle regole giuridiche vigenti, ho emanato una circolare per impedire la trascrizione, nei registri dello stato civile italiano, di matrimoni contratti all’estero da coppie dello stesso sesso. Chi crede in questa famiglia, quella della costituzione repubblicana e del diritto naturale, non nega il diritto a maggiori tutele patrimoniali di soggetti, anche dello stesso sesso, uniti da un vincolo affettivo, anzi è pronto a riconoscerli per legge avendo rispetto grande per l’affettività di tutti. Si tratta inoltre di riconoscere diritti di mutuo soccorso morale e materiale dei conviventi. Al tempo stesso non si può negare il diritto di un bimbo ad avere un papà e una mamma. Ed è anche per questo che siamo contrari alla equiparazione tra unioni civili e matrimonio: perché sappiamo che sarebbe la strada che subito verrebbe seguita per consentire l’adozione di bambini da parte di coppie dello stesso sesso. E ciò aprirebbe la strada all’utero in affitto, pratica assurda che noi vorremmo fosse considerata reato in Italia anche quando commesso all’estero”. Dunque, sintetizza Alfano, “sì a più diritti patrimoniali; no a equiparazione al matrimonio; no a adozioni; sì al diritto bimbi a papà e mamma”.

“Per difendere queste posizioni – sottolinea il ministro – è meglio stare in maggioranza e influenzare la decisione, condizionare la legge, impedire alcuni esiti disastrosi piuttosto che stare all’opposizione a strillare senza contar nulla e subendo, per di più, le scelte della sinistra estrema. Solo chi è in malafede non lo capisce. La nostra è una posizione concreta e di buon senso. L’unica posizione che aiuta realmente e praticamente gli obiettivi del family day di ieri. Noi siamo quelli che più hanno fatto per la famiglia”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su