Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Sabato 23 gennaio 2016 - 12:42

Renzi: l’antidoto al terrore è la cultura

"Noi non ci rassegniamo a vivere nella paura"
20160123_124214_B3EDD4AB

Roma, 23 gen. (askanews) – “L’antitodo al terrore è la cultura”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, intervenendo a Mantova alla cerimonia ufficiale per la capitale della cultura italiana 2016. “Noi – ha aggiunto – non ci rassegniamo a vivere nella paura”.

“Chi mette in discussione l’idea di libera circolazione afferma una vita basata sulla paura e non si rende conto che i principali attentatori del 2015 erano nati e cresciuti in Europa”, ha proseguito. “Quando qualcuno fuori dall’Italia – ha aggiunto Renzi – afferma che il problema dell’Europa è Schengen e che bisogna chiudere le frontiere, immaginando che questo ci metta al riparo, bisogna avere il coraggio di dire che non solo fa un passo indietro nella storia ma tradisce l’idea stessa di identità europea”.

Secondo Renzi, “il terrorismo attacca i simboli della nostra identità, ha ben chiaro cosa vuole colpire”. Il presidente del Consiglio ha citato l’università in Pakistan e in Kenya, l’attentato al museo di Tunisi e il Bataclan. “È come se il terrorismo avesse chiaro l’obiettivo di minare il nostro modo di vivere ma noi non ci rassegniamo” e “non smettiamo di difendere e gustare la bellezza come elemento della nostra identità”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su