Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • P.A., Renzi: ora è obbligo licenziare i furbetti del cartellino

colonna Sinistra
Giovedì 21 gennaio 2016 - 10:39

P.A., Renzi: ora è obbligo licenziare i furbetti del cartellino

A Brunetta a Cgil dico: sinora dirigente poteva scegliere
20160121_103939_120EBCD5

Roma, 21 gen. (askanews) – Sinora è stata solo una “possibilità”. Da ora in poi il dirigente avrà l’obbligo di licenziare i “furbetti del cartellino”. E’ quanto ha tenuto a sottolineare il premier Matteo Renzi, il quale, in conferenza stampa a Palazzo Chigi, ha polemizzato con il capogruppo di Forza Italia, Renato Brunetta, e con la Cgil che dicono che “le norme ci sono già”: con i decreti varati stanotte il governo introduce una “norma semplice: se ti becco ti mando a casa entro 48 ore” e se il dirigente non lo licenzierà, andrà a casa il dirigente, ha precisato.

“Noi diciamo al dirigente: se non la licenzi tu licenziamo te”. Renzi ha affermato che ci saranno “tutte le procedure e le garazie” ma “cose come quelle accadute a Sanremo come chi timbra il cartellino in mutande” non dovranno più accadere.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su