Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Il decreto “Happy Days” in Aula alla Camera solo a gennaio

colonna Sinistra
Sabato 19 dicembre 2015 - 17:00

Il decreto “Happy Days” in Aula alla Camera solo a gennaio

Boldrini accerta che non vi erano le condizioni per un esame prefestivo
20151219_170038_9C80D527

Roma, 19 dic. (askanews) – L’esame dell’Aula della Camera sul decreto cosiddetto “Happy Days” che stanzia, tra le altre cose, risorse per il Giubileo, comincerà all’inizio del prossimo anno. Lo ha stabilito la capigruppo di Montecitorio.
La decisione di non esaminare la prossima settimana ma a gennaio la conversione in legge del decreto ribattezzato da Renzi “happy days” che contiene diversi finanziamenti diretti a zone del centro sud, fra i quali i fondi per Giubileo, Bagnoli e Terra dei Fuochi, è stata presa dalla presidente della Camera Laura Boldrini dopo aver registrato la contrarietà di Lega e Forza Italia ad accorciare la durata ordinaria dell’esame del decreto in commissione per mandarlo in aula entro fine anno, come invece richiesto dal gruppo Pd.
“E’ stato uno sbaglio che serve solo a favorire la campagna contro il Sud di Salvini – ha denunciato il capogruppo Pd Ettore Rosato – e la principale responsabile è Forza Italia, visto che le altre opposizioni M5s Si e Fdi non avrebbero impedito l’esame subito. Stupisce l’appiattimento ormai totale di Fi su Salvini, al punto da assecondare ogni sua pretesa, anche al costo di condividere una battaglia assurda contro il Mezzogiorno. Con questo rinvio – ha aggiunto il capogruppo Pd- si crea un’inutile quanto reale disagio a diverse realtà del Mezzogiorno, impedendogli di poter disporre di fondi già entro l’anno.
Ovviamente noi troveremo il modo di risolvere diversamente. Ma resta lo stupore e l’assurdità di aver voluto favorire una campagna contro il Sud”.
Cam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su