Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Guerini:non c’è motivo per scindere ruoli segretario Pd-premier

colonna Sinistra
Lunedì 7 dicembre 2015 - 18:40

Guerini:non c’è motivo per scindere ruoli segretario Pd-premier

"Lo prevede lo statuto, in tutta Europa è così"
20151207_184025_E9D8F2F1

Roma, 7 dic. (askanews) – Non c’è alcuna ragione per cambiare lo statuto Pd e scindere il ruolo di premier da quello di segretari del partito. Lorenzo Guerini, vice-segretario Pd, ha risposto così ad Askanews sulla questione del doppio incarico di Matteo Renzi sollevata oggi da Pier Luigi Bersani e da Gianni Cuperlo in due interviste.

“La coincidenza tra leadership e premiership – ricorda Guerini – è sancita dallo statuto del pd ed è stata voluta per superare le criticità apparse in maniera evidente durante i governi dell’Ulivo. Il tema è stato affrontato anche nel congresso del 2013 con l’esito, mi sembra piuttosto chiaro, che conosciamo”.

Secondo il vice-segretario “la forza del premier risiede anche nell’essere il segretario del partito più grande, cosa che avviene in tutte le democrazie europee: in Germania, Gran Bretagna, Spagna avviene così. Non vedo perché da noi bisognerebbe tornare indietro, alle tensioni del passato che tutti vogliamo lasciarci alle spalle”.

Conclude Guerini: “Il Pd è vivo e vitale, lo abbiamo visto anche in questi due giorni di mobilitazione. Andiamo avanti lavorando bene come stiamo facendo al governo: il nostro impegno, oggi, direi la nostra missione, è prenderci fino in fondo la responsabilità di guidare il Paese col coraggio delle riforme e la determinazione della nostra azione per far crescere la ripresa e rispondere alle attese degli italiani”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su