Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Di Maio (M5s): in ritardo investimenti su sicurezza

colonna Sinistra
Venerdì 4 dicembre 2015 - 15:24

Di Maio (M5s): in ritardo investimenti su sicurezza

"Italia ha bisogno di maggiore credibilità in lotta a terrorismo"
20151204_152400_BEF793B8

Roma, 4 dic. (askanews) – “Gli investimenti che fa questo governo sulla sicurezza avvengono, e questo è un problema anche europeo, all’indomani dei fatti di Parigi. Però i veri investimenti in sicurezza andrebbero fatti in tempi di ‘pace’, perché noi oggi per stanziare questi soldi, metterli a regime, dare i mezzi, potenziare la cyber security ci vorranno mesi. E allora che facciamo, diciamo all’Isis di aspettare 6-7 mesi mentre ci attrezziamo?”. Lo ha detto a “Dentro i fatti, con le tue domande”, l’approfondimento di Sky TG24, il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio, M5s, parlando della investimenti per la sicurezza.

“Dovremmo essere già pronti – ha proseguito – e su questo sia l’Europa sia l’Italia del governo PD degli ultimi 3 anni hanno fatto troppo poco, più che altro in ritardo. In questo momento siamo ancora in fase di approvazione in legge di stabilità, dobbiamo sforare il patto di stabilità europeo, sperando che Junker non si rimangi la parola e poi dobbiamo applicare queste norme. Ci vorranno mesi”.

Parlando del ruolo dell’Italia nella lotta internazionale al terrorismo, Di Maio ha spiegato: “Credo che l’Italia abbia bisogno di più credibilità nella lotta al terrorismo: il governo sta ancora permettendo che si vendano armi ai paesi che finanziano l’Isis e tra l’altro non sta chiedendo ai paesi che finanziano l’Isis di smetterla, potrebbe farlo con uno strumento di richiamo all’ordine di diritto internazionale, che sono le sanzioni a quei paesi. Non siamo credibili se diciamo che vogliamo contrastare l’Isis e poi diamo bombe all’Arabia Saudita o teniamo rapporti commerciali con paesi come il Kuwait, a cui abbiamo appena venduto una commessa di 28 caccia bombardieri, perché così i paesi del Medio Oriente ridono di noi e ci prendono anche in giro”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su