Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Giustizia, Boschi ad Anm: Italia riconosce il vostro valore

colonna Sinistra
Domenica 25 ottobre 2015 - 12:33

Giustizia, Boschi ad Anm: Italia riconosce il vostro valore

Il ministro nell'ultimo giorno del congresso
20151025_123315_C254B703

Bari, 25 ott. (askanews) – Tutto è bene quel che finisce bene. Ha il sapore di una novella di Shakespeare la mattinata che accompagna l’ultimo giorno del congresso dell’Anm, a Bari. Vuoi per la presenza gentile del ministro delle riforme Maria Elena Boschi, ma anche per il clima estivo che ammanta il salone dell’hotel Villa Romanazzi dove delegati e rappresentanti della magistratura organizzano il ritorno a casa.

“L’Italia riconosce il valore di uomini e donne che da magistrato servono il Paese. Ecco perché auguro buon lavoro a tutti i magistrati, perché il loro è un lavoro fatto nel bene supremo del nostro paese”, spiega il ministro Boschi. Che si possa vedere le cose attraverso una lente rosa è dato anche dall’immagine che la Boschi suggerisce e raccoglie il consenso esplicito dell’aula. “Noi sappiamo che ci sono punti diversi su questi provvedimenti, ma il dato innegabile è che le riforme le stiamo facendo: l’incantesimo dell’immobilismo si è rotto”, aggiunge. “In venti mesi abbiamo superato – ha ribadito – la mole di lavoro di cinque anni del precedente parlamento”.

La citazione di Machiavelli è allora in tema. “Non ci può essere una città libera dove anche un solo cittadino è temuto dal magistrato”. “Io credo – ha spiegato il ministro – che quel presidio di indipendenza, che garantisce la libertà delle nostre città e la sicurezza per i nostri cittadini, è e fa parte dei nostri valori riconosciuti”.

Insomma “al di là delle differenze – magari rimarcate nella dialettica che c’è tra di voi, il Governo e il Parlamento – credo che ci sia un elemento fondamentale che tutti noi condividiamo perchè sancito nella carta: tutti noi siamo impegnati a rispettare l’articolo 54 della Costituzione che ci chiede di servire lo Stato con disciplina e onore. Le sfide sono tante e alte, ma sarà molto più bello vincerle con disciplina e onore”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su