Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Buonanno pistolero in tv in nome autodifesa, la sinistra insorge

colonna Sinistra
Venerdì 23 ottobre 2015 - 14:03

Buonanno pistolero in tv in nome autodifesa, la sinistra insorge

Show dell'europarlamentare a Sky tg24. Pd e Sel: gravissimo, intervengano Shulz e Procura
20151023_140306_69964930

Roma, 23 ott. (askanews) – Buonanno-show a Skytg24 in versione psitolero. L’europarlamentare leghista celebre per le sue sceneggiate (famoso il pesce esibito in aula a Montecitorio) si è prodotto questa volta sul piccolo schermo in versione pistolero. Bonanno era collegato con lo studio del canale all news di Sky per perorare la causa del diritto all’autodifesa anche armata, sulla scia del dibattito riaperto dalla tragedia di Vaprio D’Adda, che lo ha visto protagonista da Sindaco di Borgosesia con la proposta di un contributo pubblico per l’acquisto di armi a difesa della propria sicurezza. Mentre sosteneva la bontà della sua iniziativa, affermando che “è meglio che il cimitero si riempia di delinquenti piuttosto che a pagare siano sempre i cittadini”, ha estratto una pistola da sotto il tavolo esibendola davanti alle telecamere.Immediato il richiamo da parte della giornalista e l’invito perentorio a farla sparire, unita al biasimo dei presenti per l’esibizione dell’arma in tv.

Il suo gesto ha scatenato la reazione immediata di protesta e sdegno da parte di molte forze politiche di sinistra e centrosinistra, con richiesta di intervento e censura al presidente dell’Europarlamento Martin Shulz. “Chiederò – ha annunciato la vicepresidente della delegazione Pdall’Europarlamento- Isabella De Monte, al presidente delParlamento Europeo una immediata valutazione del comportamentodel deputato della Lega Gianluca Buonanno. Salvini è d’accordocon la ‘bravata’ del suo collega di gruppo?”L’ implicitaincitazione alla violenza- aggiunge De Monte- in un contestocomunque già molto teso come quello del caso del pensionato diVaprio D’Adda, rappresenta un fatto politicamente gravissimo”.

Di fronte a una pagliacciata che evoca scenari tragici non si può rimanere a guardare”, ha dichiarato il capogruppo dem in commissione Giustizia Walter Verini. “E’ interessante ora capire – ha sottolineato- quali reati abbia commesso Buonanno lasciandosi andare a questa sceneggiata inaccettabile. Sarebbe il caso, ad esempio, che un magistrato verificasse chi è stato a fornire la pistola all’europarlamentare della Lega, se è vero che gliela ha data un vigile e se questo, eventualmente, sia consentito dalla legge. Quando si agitano oggetti come un arma che può uccidere dobbiamo tutti stare in guardia, porre un alt. Non ci si possono permettere buffonate che potrebbero avere conseguenze nefaste, né gesti che nulla hanno a che vedere con l’intelligenza, la responsabilità e la tutela della sicurezza per i cittadini”.

“I leghisti hanno passato il segno: non siamo nel Far West”, ha denunciato il capogruppo di Sel Arturo Scotto. Ormai i leghisti lucrano su tutte le tragedie per qualche voto in più. Ieri gridavano all’invasione di migranti oggi alla caccia ai ladri. Andare in tv e mostrare una pistola è una cosa inaccettabile. Salvini si scusi”. Lo

“La Lega – ha fatto eco il segretario del Prc Paolo Ferrero.- sulle armi sta facendo una campagna irresponsabile, alimentando l’idea barbarica del farsi giustizia da soli. Non a caso negli Stati Uniti, che hanno le leggi che la Lega vorrebbe introdurre in Italia, i morti ammazzati sono oltre 10.000 all’anno e sono in aumento. In Italia al contrario i morti ammazzati sono in netto calo: nel 1990 gli omicidi in Italia erano 1770, nel 2012 sono stati 528. Questo vuol dire che le leggi che abbiamo funzionano e non vanno peggiorate! La diffusione delle armi, lungi dall’aumentare la sicurezza delle persone, aumenta solo il numero di morti innocenti e i profitti dei padroni delle fabbriche d’armi. Che sia questo l’obiettivo?”

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su