Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Da Fi vignetta hard su Boschi per unioni civili, Pd: vergogna

colonna Sinistra
Mercoledì 21 ottobre 2015 - 18:14

Da Fi vignetta hard su Boschi per unioni civili, Pd: vergogna

Il Mattinale del gruppo Camera si scusa: volevamo solo strappare un sorriso
20151021_181426_3FD0C665

Roma, 21 ott. (askanews) – Il tema è quello delle unioni civili,i toni sono quelli della caserma e alla fine Fi deve scusarsi,sia pure precisando che l’intento era quello di “strappare unsorriso”. Nel mirino il ministro Maria Elena Boschi, ‘colpevole’, per il Mattinale di Renato Brunetta, di avere annunciato che sulle unioni civili si andrà avanti “con chi ci sta”. La Boschi viene citata in una vignetta, che riporta appunto la frase del ministro (“Unioni civili con chi ci sta”) e nella quale si vedono le gambe nude di una donna distesa, che ammicca: “Chi vuole fare l’unione civile con me?”.

Immediata la reazione del Pd. Silvia Fregolent, vice-presidente dei deputati democratici, attacca: “Brunetta si scusi, è vergognosa la vignetta pubblicata oggi dal Mattinale del capogruppo di Forza Italia contro il ministro Boschi. Trovo davvero molto triste e umiliante che nella dialettica politica si ricorra ad argomenti così infimi e sessisti”.

Più stringato, ma simile, il commento di Anna Finocchiaro su twitter: “Trovo semplicemente molto squallido ciò che ho letto sul sito di Forza Italia. Non è satira, è sessismo. A Maria Elena Boschi un abbraccio di solidarietà”.

Ernesto Carbone, poi, sempre su twitter chiama in causa Mara Carfagna, Stefania Prestigiacomo e Maria Stella Gelmini: “Vorrei sapere persone serie come Mara Carfagna, Maria Stella Gelmini e Stefania Prestigiacomo cosa pensano di questa ‘vignetta’”.

La vicepresidente dem del Senato Valeria Fedeli attacca: “Ancora un attacco alla ministra Boschi, l’ennesimo in questi mesi. La vignetta è offensiva verso la ministra e fuori luogo rispetto al tema che per importanza e delicatezza andrebbe trattato in modo più serio, viste le migliaia di persone coinvolte. Questi atteggiamenti, purtroppo recidivi, vanno contrastati con forza, e dobbiamo farlo tutte, a prescindere dallo schieramento politico. Chiedo alle donne di Fi di dissociarsi e chiedo a tutti di manifestare solidarietà alla ministra, di cui forse a molti dà fastidio la capacità mostrata nel percorso delle riforme e il ruolo di primo piano che sta giocando anche sul tema delle unioni civili, su cui si sta mettendo a disposizione di una battaglia di civiltà che condivido appieno”.

Alla fine, arrivano le scuse del Mattinale: “La vignetta pubblicata non intendeva offendere nessuno ma semplicemente strappare un sorriso. Se così non è stato ci scusiamo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su