Header Top
Logo
Mercoledì 20 Febbraio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Cattaneo: occorre nuova legge di R.Lombardia per la famiglia

colonna Sinistra
Giovedì 15 ottobre 2015 - 18:41

Cattaneo: occorre nuova legge di R.Lombardia per la famiglia

A Palazzo Pirelli Giornata nazionale della Mediazione familiare

Milano, 15 ott. (askanews) – Il Consiglio regionale della Lombardia ha celebrato con un convegno a Palazzo Pirelli la sesta edizione della Giornata nazionale della Mediazione familiare. L’evento, promosso dall’Ufficio di Presidenza con il patrocinio del Consiglio, ha visto la partecipazione del presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, della vice presidente, Sara Valmaggi, e della consigliere segretario, Daniela Maroni.

“Dove la famiglia tiene, regge di più la società – ha spiegato il presidente Raffaele Cattaneo – È necessario immaginare nuove politiche e, come ci hanno ricordato il Papa e il Cardinale Scola, la politica su questo tema sta facendo troppo poco. Da presidente del Consiglio regionale ritengo necessario rimettere questo tema al centro della nostra attività legislativa, per riproporre una nuova legge sulla famiglia. Una legge organica – ha concluso Cattaneo – in grado di sostenere questo fondamentale pilastro della nostra società”. Nel corso del convegno è stato inoltre ricordato che le famiglie lombarde che vivono in condizioni di divorzio o separazione in Lombardia sono quasi un milione.

“Il Consiglio regionale qualcosa ha fatto, con la legge per i padri separati, ma non basta – ha detto la vice presidente Sara Valmaggi -. Ci sono situazioni delicate anche fuori dal matrimonio convenzionale ed è necessario rendersi conto della realtà, favorendo il governo di tutte le situazioni familiari, non per forza la ricomposizione, nell’interesse primario dei figli”.

Ogni anno in Lombardia si registrano circa 15.000 separazioni: 14.708 nel 2012 (ultimo dato Istat disponibile) in calo rispetto alle 15.106 del 2011 e alle 15.592 del 2010. Numeri su cui pesa anche la crisi visto che, secondo i dati diffusi in occasione dello stanziamento da parte di Regione di 2 milioni di euro per i padri separati, si era constatato come nel 46% dei casi di divorzio o separazione si fosse registrato un sostanziale peggioramento delle condizioni economiche dei soggetti coinvolti. In Lombardia sono 900 le richieste di mediazione avanzate ogni anno.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su