Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme, ok aula Senato a emendamento Cociancich

colonna Sinistra
Giovedì 1 ottobre 2015 - 12:47

Riforme, ok aula Senato a emendamento Cociancich

Via tutti emendamenti art.1
20151001_124736_C19372ED

Roma, 1 ott. (askanews) – L’assemblea del Senato ha approvato l’emendamento Cociancich all’art.1 del ddl Boschi che, come ha spiegato prima del voto il presidente Grasso “rende preclusi, assorbiti o inammissibili tutti gli altri emendamenti fino a pagina 271”, considerando che le proposte di modifica successive a tale pagina erano già state dichiarate inammissibili dalla presidenza del Senato. In pratica si consente il “canguro” e si cassano tutte le proposte emendative successive alla proposta Cociancich, comprese quelle che erano state ammesse da Grasso per il voto segreto. Si passa ora al voto dell’articolo 1 e quindi all’esame dell’art.2 della riforma.

L’emendamento Cociancich coincide, nella sostanza, all’emendamento a prima firma Finocchiaro della maggioranza, frutto della mediazione con la minoranza Pd. L’art.1 del ddl Boschi riguarda le funzioni del Senato.

Non hanno partecipato al voto in segno di protesta i senatori della Lega Nord e del Movimento 5 Stelle. Il senatore pentastellato Giovanni Endrizzi intervenendo in aula ha spiegato: “Noi l’emendamento Finocchiaro l’avremmo anche votato, consapevoli che avremmo potuto discutere e esporre migliorie. L’emendamento Cociancich invece è un ‘abuso di posizione dominante’: si fa forte del fatto che non abbiamo un relatore in aula e che la maggioranza sa di votare a comando, su diktat del governo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su