Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: con dl scioperi nessun attentato a diritti sindacali

colonna Sinistra
Venerdì 18 settembre 2015 - 20:18

Renzi: con dl scioperi nessun attentato a diritti sindacali

"Ma ce ne saranno in più per italiani e stranieri"
20150918_201752_04B3E974

Roma, 18 set. (askanews) – Con il decreto che include i beni culturali nei servizi pubblici essenziali, varato oggi dal Cdm, “non facciamo nessun attentato al diritto di sciopero. Diciamo soltanto che per come è fatta l’Italia la cultura sta dentro i servizi pubblici essenziali. Non diciamo che non puoi fare le assemblee, ma se ho fatto un biglietto e 9mila chilometri per vedere il Colosseo o Pompei avrò il diritto di poterci entrare senza che un’assemblea mi neghi questo diritto?”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nella conferenza stampa al termine del Cdm.

“L’assemblea si potrà fare, ma facendo in modo che non ci sia la sorpresa per il turista. Non è pensabile – ha aggiunto Renzi – che l’Italia che sta ripartendo non sia in condizione di abbracciare quei turisti che spendono migliaia di dollari per venire a casa nostra e non sanno cosa è un’assemblea sindacale a Pompei. Non è un diritto in meno ai sindacati, ma un diritto in più a italiani e stranieri. Se si vogliono fare assemblee sindacali, ci sarà una trafila diversa da quella di oggi”.

Il pensiero, ha concluso Renzi, è “per quelle persone che dopo aver sognato per anni un viaggio in Italia si portano a casa l’immagine di una transenna o di un cartello”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su