Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Parlamento Ue: Italia consideri matrimoni gay

colonna Sinistra
Martedì 8 settembre 2015 - 19:16

Parlamento Ue: Italia consideri matrimoni gay

É un passaggio del rapporto sui diritti fondamentali approvato oggi
20150908_191621_7441D3AE

Roma, 8 set. (askanews) – I matrimoni tra persone dello stesso sesso aumentano la salvaguardia dei diritti dei gay. Per questa ragione il Parlamento Ue considera benvenuto il riconoscimento di istituzioni legali come la coabitazione, le unioni civili o i matrimoni riconosciuti ai Lgbti da parte di 19 stati membri e chiede agli altri stati, tra cui anche l’Italia, di considerare la possibilità di offrire gli stessi istituti legalmente riconosciuti. E’ quanto si legge nel paragrafo 86 del rapporto sulla situazione dei diritti fondamentali approvato dal parlamento Ue.

Il parlamento chiede quindi alla Commissione europea di proporre il riconoscimento in tutti gli Stati membri dei documenti attestanti lo stato civile dei gay che si sono sposati dove il matrimonio con i partner dello stesso sesso è ammesso in modo da ridurre le discriminazioni legali e le barriere amministrative

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su