Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Giubileo, Cantone: usiamo a Roma sistema controlli di Expo

colonna Sinistra
Venerdì 4 settembre 2015 - 09:46

Giubileo, Cantone: usiamo a Roma sistema controlli di Expo

"Stanco di chi dice che alla legalità ci pensiamo dopo"
20150904_094642_AAC2B03F

Roma, 4 set. (askanews) – “Expo ha goduto di fondi e di deroghe straordinari, il Giubileo ancora nulla. Se con l’Autorità possiamo dare una mano, perché non farlo? Il sistema di controlli messo in campo a Milano può funzionare ancora di più nella Capitale dove abbiamo la sede”. Lo afferma Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità anticorruzione, in un colloquio con ‘La Stampa’.

“Su Expo – dice Cantone – abbiamo inciso sugli appalti, non sui tempi e a costo zero. Se si è tenuto è stato anche grazie al gruppo speciale dell’Autorità non pagato per questa attività aggiuntiva. Perché non si può fare a Roma quello che si è fatto a Milano? Mi sono stancato di quelli che dicono ‘Alla legalità ci pensiamo dopo’. Se si può intervenire prima, va fatto”.

Cantone vuole chiudere in fretta l’intesa con il Comune di Roma: “L’assessore alla legalità Sabella, un magistrato, sta valutando le mie richieste e entro una settimana sottoscriveremo l’accordo. In questa fase preparatoria non ho parlato con il sindaco Marino, ma la settimana prossima lui dovrà esserci per firmare l’accordo”. Gli appalti e i subappalti sono gli obiettivi di Cantone: “A Roma il procuratore Pignatone ha scoperto una mafia vera e con il prefetto Gabrielli affronterò i criteri per i controlli antimafia sugli appalti”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su