Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Salvini: se c’è accordo, le primarie per le Comunali non servono

colonna Sinistra
Mercoledì 26 agosto 2015 - 12:46

Salvini: se c’è accordo, le primarie per le Comunali non servono

Strumento "opportuno a prescindere" invece a livello nazionale
20150826_124611_10487A20

Roma, 26 ago. (askanews) – Per le elezioni comunali “se ci sono persone e programmi che mettono d’accordo tutti, buona così, finirà lì. Non c’è bisogno di richiamare i cittadini a votare”.E’ questo il convincimento del leader della Lega Nord, Matteo Salvini che in un’intervista al Corriere della Sera spiega che secondo lui le primarie sono “opportune a prescindere” ma a livello nazionale, per le consultazioni politiche, per le quali serve “la massima chiarezza sia sui programmi che sul candidato.Se esistono differenze, ed esistono, dobbiamo chiedere ai cittadini. L’esempio più evidente di questo è l’Europa”. Per quanto riguarda il governo delle città invece, ha aggiunto e chiarito, “se esiste una condivisione di nomi e di cose da fare, non e sempre necessario disturbare i cittadini, che hanno di meglio da fare”.

Salvini ha spiegato che di questa sua posizione non ha ancora parlato approfonditamente con Silvio Berlusconi, occupato e distolto in questo momento dalle “visite mediche di Balotelli”, ma anche di auspicare che il Cavaliere nel frattempo “non ascolti i pessimi consiglieri che potrebbero spingerlo a rinciuciare con Renzi”.

Sempre restando su Berlusconi il numero uno del Carroccio ha osservato che “forse lui dava fastidio. Oggi Merkel non fa risolini, ma si frega le mani: Renzi sembra pagato dai tedeschi”.

Per quanto concerne la cancelliera le riconosce un “cinismo e un’abilità straordinaria a fare gli interessi tedeschi”, come dimostra il suo atteggiamento nell’affaire migranti. “Ha sospeso il trattato di Dublino per i siriani: loro, li accoglie – spiega -. Vuol dire che in Germania deve arrivare immigrazione qualificata, che non ha problemi a farsi identificare. Ma guardi anche David Cameron: ha stabilito che non si puo lavorare senza permesso. E chi da lavoro agli irregolari rischia la licenza. E cosi, in Italia si fermano i ciabattanti che non scappano da alcuna guerra”.

Salvini è intervenuto anche sugli annunci di ieri dal Meeting Cl di Rimini del presidente del consiglio, Renzi, relativi a Imu e Tasi: “Fantastico. Renzi ci ha messo un anno e mezzo per arrivare a quel che aveva fatto il centrodestra al governo: abbassare le tasse sulla casa. Il brutto e che va sempre cosi: noi facciamo una cosa e siamo i cattivi. Poi, loro sono costretti a fare lo stesso”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su