Header Top
Logo
Martedì 25 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Governo, Giachetti a Renzi: “Fai come Tsipras, andiamo al voto”

colonna Sinistra
Sabato 22 agosto 2015 - 15:27

Governo, Giachetti a Renzi: “Fai come Tsipras, andiamo al voto”

No da Ginefra (Pd) e Librandi (Sc) al vicepresidente della Camera
20150822_152713_B6D7822F

Roma, 22 ago. (askanews) – “Matteo, fai come Alexis Tsipras: torna al voto”. A lanciare il sasso nello stagno del Pd e del centrosinistra è Roberto Giachetti, renziano di ferro, vicepresidente della Camera. In una intervista al Qn Giachetti afferma: “Non si può andare avanti così. L’obiettivo della minoranza Pd è sfasciare tutto e ammazzare politicamente Renzi. Le larghe intese con Alfano le abbiamo già. Se andiamo al voto almeno avremmo dei gruppi parlamentari leali, non come gli smacchiatori del giaguaro. La mediazione si fa con le opposizioni, non con una parte del partito: così è un suicidio”. Il vicepresidente della Camera esclude anche il rischio di scissione tra i Dem come in Syriza: “Ad Atene sono più seri di noi. In Italia si preferisce fare opposizione dall’interno del partito perché rende di più. Se escono dal partito Miguel Gotor e Alfredo D’Attorre, due minuti dopo chi si ricorderà di loro?”.

La “provocazione” di Giachetti, però, al momento non pare riscuotere grandi successi: “Il Paese e il Pd non hanno bisogno di machismi, di prove muscolari e di ulteriori regolamenti di conti interni al partito di maggioranza relativa – replica il deputato del Pd Dario Ginefra -. In questo momento occorrono ‘ambasciatori di Pace’ in grado di ricreare uno spirito di comunitá per riportare il Pd ai brillanti risultati delle scorse elezioni Europee figli di una forte leadership, ma anche di un proficuo lavoro di squadra”.

Critiche anche dagli alleati di Scelta civica: “Caro Roberto, anticipiamo le riforme, non il voto – afferma Gianfranco Librandi -. La nostra maggioranza di governo sarà giudicata dagli elettori sulla base dei risultati, della spinta all’economia e alla società che imprimeremo nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Alla ripresa dei lavori parlamentari diamo un’accelerata alle modernizzazioni economiche e sociali, dal taglio delle tasse alle liberalizzazioni, dalle privatizzazioni ad un tagliando alla riforma del lavoro”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su