Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Camera rinvia a settembre intercettazioni e riforma processi

colonna Sinistra
Giovedì 30 luglio 2015 - 15:28

Camera rinvia a settembre intercettazioni e riforma processi

Cancellati da calendario ultime sedute aula per ostruzionismo M5s
20150730_152844_37775EF3

Roma, 30 lug. (askanews) – Formalizzato il rinvio alla ripresa dei lavori parlamentari a settembre dell’esame in aula alla Camera della nuova disciplina delle intercettazioni e della legge delega per la riforma del processo penale che avevano infiammato il confronto parlamentare, politico e con la magistratura nel fine settimana scorso. La Camera ha infatti cancellato l’esame della nuova legge dal calendario d’aula delle prossime sedute previste fino a mercoledì 5 agosto quando Montecitorio chiude i battenti.

La conferenza dei capigruppo che la presidente Laura Boldrini tornerà a riunire martedì 4 agosto stabilirà il calendario della ripresa e quindi deciderà il timing dell’esame di intercettazioni e riforma del processo penale.

Il rinvio a dopo le vacanze è stato determinato dall’ostruzionismo preannunciato e neanche iniziato in aula dal gruppo M5s che ha depositato quasi 700 emendamenti. Non essendo stato previsto il contingentamento dei tempi, il gruppo Pd a nome della maggioranza ha chiesto il rinvio delle votazioni in aula a una seduta diversa, per evitare di bloccare gli ultimi giorni di lavoro in assemblea su un provvedimento destinato comunque a non arrivare al voto finale entro la pausa estiva. La conferenza dei capigruppo di martedì prossimo, con ogni probabilità, nel fissare la ricaledarizzazione a settembre di intercettazioni e delega al governo a riformare il processo penale prevederà anche tempi certi per il voto finale mancato prima della pausa estiva.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su