Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Domani Senato vota su arresto Azzollini, Pd: libertà coscienza

colonna Sinistra
Martedì 28 luglio 2015 - 20:50

Domani Senato vota su arresto Azzollini, Pd: libertà coscienza

In Giunta era per il sì.La scelta potrebbe salvare il senatore Ncd
20150728_205030_EBED50ED

Roma, 28 lug. (askanews) – L’Aula del Senato domani voterà sulla richiesta di arresto nei confronti del senatore di Ncd, Antonio Azzollini, coinvolto nell’inchiesta sul crac della casa di cura Divina provvidenza e il Pd ha deciso di lasciare libertà di coscienza ai senatori.

A quanto si apprende il capogruppo Luigi Zanda ha inviato a tutti i senatori dem la documentazione prodotta dalla Giunta per le immunità, dove peraltro il Pd votò a favore della relazione del presidente Dario Stefano che chiedeva di negare l’esistenza di un fumus persecutionis nei confronti di Azzollini e autorizzava così la magistratura a procedere agli arresti domiciliari. Insieme alla documentazione Zanda ha invitato a votare “secondo il proprio convincimento”. Si tratta comunque del primo caso di richiesta di arresto nei confronti di un senatore e avrebbero giocato a favore di Azzollini anche le dimissioni date dalla presidenza della commissione Bilancio qualche settimana fa, dopo che il tribunale del riesame aveva respinto la sua richiesta di ritirare il provvedimento restrittivo.

La decisione del Pd potrebbe rovesciare un esito che si dava per scontato, ossia il sì all’arresto del senatore di Ncd, e in effetti in queste settimane e durante i lavori della Giunta molti si erano detti dubbiosi sulla validità della richiesta di arresto da parte della magistratura. Domani il voto.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su