Header Top
Logo
Domenica 25 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi: non temiamo referendum Grecia, domani tutti a un tavolo

colonna Sinistra
Domenica 5 luglio 2015 - 12:22

Renzi: non temiamo referendum Grecia, domani tutti a un tavolo

'Si torni a parlare: Merkel lo sa. Ue punti su crescita'.
20150705_122226_E7A52B18

Roma, 5 lug. (askanews) – Nessun rischio per l’Italia dalla crisi greca ma, qualunque sia il risultato del referendum, da domani “si dovrà tornare a parlare e la prima a saperlo è proprio Angela Merkel”. Nel giorno della consultazione voluta dal premier Alexis Tsipras nel mezzo del negoziato con l’Ue Matteo Renzi – che nelle scorse ore ha bollato come “un errore” la scelta del referendum – allontana, in una intervista al Messaggero, i timori di conseguenze per l’Italia e conferma la linea del governo sulla politica europea: l’Ue deve tornare a puntare su crescita e investimenti.

La stima di Standard & Poor’s di 11 miliardi di danni che l’Italia potrebbe subire considera uno spread a 650 per un anno: “cifre – spiega Renzi – in nessun modo realistiche, nemmeno nei giorni più neri dell’economia italiana di qualche anno fa”, “non siamo più sul banco degli imputati” e questo “per il lavoro fatto in questi mesi”. Detto questo, insiste il premier, “quando finalmente terminerà la discussione greca, ci occuperemo della crescita e degli investimenti” in Europa. Certo la Grecia deve fare la sua parte perchè “è impossibile salvarla senza l’impegno del governo greco: la riforma delle pensioni, la lotta all’evasione, il nuovo mercato del lavoro dipendono da loro”.

Il governo, intanto, si dovrà misurare a breve sul banco della riforma costituzionale e Renzi annuncia, per quanto denunci un “inspiegabile avanti-indietro”, “la disponibilità” a parlare di modifiche dopo che 25 senatori Pd hanno chiesto il Senato elettivo. “Prendiamoci questo giorni di luglio – conclude – per verificare tutti insieme con spirito costruttivo le eventuali proposte di modifica”, tenendo conto che l’importante è “far le cose bene, non correre per forza”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su