Header Top
Logo
Lunedì 25 Marzo 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Domenica 14 giugno 2015 - 12:13

Italia al voto in 78 comuni per i sindaci

Il Pd favorito nei capoluoghi
20150614_121310_9D7D4479

Roma, 14 giu. (askanews) – Venezia, Rovigo, Lecco, Mantova, Arezzo, Fermo, Macerata, Chieti, Trani, Matera, Nuoro, Enna: sono i 12 comuni capoluogo dove oggi si svolgono i ballottaggi per l’elezione del sindaco. Seggi aperti per tutto il giorno, dalle 7 alle 23, per poco più di 2 milioni di italiani. Al voto vanno in tutto 78 comuni, di cui uno sotto i 15mila abitanti, Silius, in provincia di Cagliari, un paesino di poco più di mille anime dove però due settimane fa i due candidati a sindaco hanno ottenuto esattamente gli stessi voti. Nei 13 comuni della Sicilia dove si vota i seggi restano aperti però per due giorni: oggi dalle 8 alle 22, domani mattina dalle 7 alle 15.
Nella maggior parte dei capoluoghi, al primo turno, i candidati del centrosinistra hanno ottenuto più voti dei candidati del centrodestra senza però superare il 50%: è successo a Venezia dove Felice Casson sfida Luigi Brugnaro, candidato di Fi e Ncd-Udc. Al primo turno l’esponente del Pd ha raccolto il 38% dei voti contro il 28% di Brugnaro: quest’ultimo ha incassato l’appoggio della Lega, che con il suo candidato aveva ottenuto l’11,89%. Decisiva dunque per Casson sarà la scelta che faranno gli elettori del Movimento 5 Stelle, che al primo turno aveva ottenuto il 12%.
Avanti anche a Rovigo la candidata del centrosinistra Nadia Romeo che il 31 maggio ha incassato il 23,99% contro il 18,64% del candidato di Fi, Lega e Area Popolare Massimo Bergamin. Quasi dieci punti di distacco al primo turno nella sfida per il comune di Arezzo dove Matteo Bracciali del centrosinistra se la vede con Alessandro Ghinelli, candidato di centrodestra. A Enna il favorito è Vladimiro Crisafulli del Pd che si gioca la poltrona di primo cittadino con Maurizio Antonello Dipietro. Non affatto scontata la partita di Fermo con Pasquale Antonio Zacheo (Pd) contro Paolo Calcinaro: tra i due al primo turno una distanza di poco meno di due punti. A Lecco la sfida è tra Virginio Brivio (Pd) e Alberto Negrini (Lega-Fi-Fdi). A Macerata in pole position c’è il candidato Pd Romano Carancini che sfida Deborah Pantana (Fi). Pd avanti anche a Mantova con Mattia Palazzi che al ballottaggio se la vede con Paola Bulbarelli (Fi-Lega-Fdi).
A Matera i cittadini devono scegliere tra il sindaco uscente Salvatore Adduce (Pd) e Raffaello Giulio De Ruggeri, appoggiato da diverse liste civiche. A Nuoro l’uscente di centrosinistra Alessandro Bianchi (Pd) si scontra con Andrea Soddu. A Trani la sfida è tra Amedeo Bottaro (Pd) e Antonio Florio. A Chieti invece avanti al primo turno è risultato il candidato del centrodestra Umberto Di Primio che sfida Luigi Febo del Pd.
Al ballottaggio sono anche cinque candidati M5S: si tratta di Rosa Capuozzo, al ballottaggio a Quarto (Napoli) contro Gabriele Di Criscio; Cettina Di Pietro, al ballottaggio ad Augusta (Siracusa) contro Domenico Paci; Roberto Falcone, al ballottaggio a Venaria (Torino) contro Salvatore Ippolito del Pd, avanti al primo turno; Domenico Messinese, al ballottaggio a Gela (Caltanissetta) contro Angelo Fasulo del Pd; Sean Christian Wheeler, al ballottaggio a Porto Torres (Sassari) contro Luciano Mura del Pd.
int

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su