Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Pg non si oppone a fine pena, Berlusconi definitivamente libero

colonna Sinistra
Mercoledì 27 maggio 2015 - 12:51

Pg non si oppone a fine pena, Berlusconi definitivamente libero

Leader Fi resta incandidabile fino al 2018
20150527_125144_31062D42

Milano, 27 mag. (askanews) – La procura generale di Milano ha deciso di non opporsi alla dichiarazione di fine pena disposta il 14 aprile scorso dal Tribunale di sorveglianza del capoluogo lombardo nei confronti di Silvio Berlusconi nell’ambito della vicenda sui diritti tv di Mediaset che ha visto l’ex premier condannato definitivamente a 4 anni (ridotti a 1 per effetto dell’indulto) per frode fiscale.

Il sostituto procuratore generale, Filippo La Manna, aveva tempo fino a oggi per presentare eventuale opposizione contro il provvedimento che, di fatto, ha reso Berlusconi un uomo libero dopo le restrizioni che gli sono state imposte durante il periodo di affidamento in prova ai servizi sociali (4 ore alla settimana per 10 mesi e mezzo) all’interno della Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Ma il magistrato, scaduti i termini per farlo, non ha depositato nessuna opposizione formale.

La dichiarazione di fine pena di Berlusconi assume così valenza definitiva. Il leader di Forza Italia resta comunque incandidabile fino al 2018. Per tutto il prossimo triennio la sua agibilità politica resterà “congelata” per effetto della legge Monti-Severino. Non gli resta che sperare nella Corte europea dei diritti dell’uomo dove i suoi legali hanno presentato ricorso nella speranza che possa riottenerla.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su