Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Scuola, Renzi: preside non chiama chi vuole ad insegnare

colonna Sinistra
Venerdì 15 maggio 2015 - 09:07

Scuola, Renzi: preside non chiama chi vuole ad insegnare

"Modificati due punti, fatti passi avanti"
20150515_090724_C32622BC

Roma, 15 mag. (askanews) – “Non è che il preside chiama chi vuole ad insegnare: sceglie in modo trasparente con un colloquio e all’interno dell’albo dei professori”. Lo ha detto il premier Matteo Renzi rispondendo, durante l’intervista a Radio anch’io su Rai Radio1, a una domanda sui “superpoteri” dei presidi nella riforma della scuola. Inoltre il premier ha ricordato che sugli altri due punti che riguardano le funzioni del preside “abbiamo fatto modifiche e ci sono stati passi avanti”: “la valutazione dei docenti non spetta al singolo preside ma a un nucleo tecnico – ha concluso -, inoltre il piano dell’offerta formativa deve essere approvato dal Consiglio di istituto”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su