Header Top
Logo
Lunedì 24 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • M5S chiama in piazza Montecitorio il 19 durante voto su scuola

colonna Sinistra
Martedì 12 maggio 2015 - 18:48

M5S chiama in piazza Montecitorio il 19 durante voto su scuola

Chimienti partecipa a sit in precari: riforma non deve vedere luce
20150512_184817_60539BE2

Roma, 12 mag. (askanews) – I parlamentari del Movimento 5 stelle appoggiano le proteste dei lavoratori della scuola contro la riforma Giannini. Il 19 maggio, giorno del voto previsto alla Camera sul provvedimento, organizzeranno una manifestazione di protesta che vorrebbero fosse aperta a tutte le componenti del mondo della scuola. La deputata stellata Silvia Chimienti lo ha spiegato parlando a margine di un sit in di precari in corso a piazza Montecitorio: “Siamo qui in piazza – ha detto – insieme agli insegnanti, ai precari della scuola, che si mobilitano continuamente, non si stancano di venire in piazza per chiedere il ritiro immediato del disegno di legge sulla scuola, che fra pochi giorni verrà approvato qui alla Camera”.

“Noi del Movimento 5 stelle – ha aggiunto – stiamo insieme a loro, chiediamo fin dall’inizio il ritiro del disegno di legge che è incostituzionale, contiene moltissime deleghe su cui il Governo potrà operare come vuole. Organizzeremo una grandissima manifestazione per il 19 di maggio, il giorno dell’approvazione. Invitiamo tutto il mondo della scuola a essere qui presente in piazza Montecitorio con noi per fare veramente pressione su questo Governo, perché il ddl ‘buona scuola’ non deve assolutamente vedere la luce”.

Prendendo il megafono in piazza, Chimienti ha lanciato anche un appello al voto in occasione delle regionali, diretto agli operatori della scuola presente: “Ricordatevelo il 31 di maggio, ditelo a tutti quelli che conoscete, ai vostri colleghi, quello che stanno facendo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su