Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Franceschini a ex segretari Pd: basta con i toni apocalittici

colonna Sinistra
Lunedì 27 aprile 2015 - 11:39

Franceschini a ex segretari Pd: basta con i toni apocalittici

Appello per l'unità del partito
20150427_113917_D1D919F9

Roma, 27 apr. (askanews) – “Sento il dovere di rivolgermi, da ex segretario, agli ex segretari Epifani e Bersani, ma anche a dirigenti di valore come Bindi, Cuperlo e Speranza. Stavolta, per davvero, non solo è in gioco la possibilità di portare a termine una riforma storica che abbiamo fallito almeno dieci volte. C’è un problema serio che riguarda il futuro del nostro partito”. Lo ha affermato in un’intervista al quotidiano “la Repubblica” Dario Franceschini, ministro dei Beni culturali oltre che ex segretario del Pd, il quale, parlando dei dissensi sull’Italicum, definisce quelli usati dalla minoranza del suo partito “toni apocalittici” “francamente sproporzionati”.

Circa il rischio di una scissione nel Pd con il voto alla Camera della legge elettorale, Franceschini afferma: “Per il clima che si è creato sono molto preoccupato. Ma faccio presente che sono stati seguiti tutti i passaggi democratici previsti: il voto in Direzione, il voto nei gruppi parlamentari, una discussione lunga e approfondita. E il testo è infatti cambiato grazie anche alle proposte di modifica della minoranza. Se pure di fronte a un voto democratico a maggioranza nel gruppo ognuno si sente libero di fare quello che gli pare in aula, mi chiedo dove sia finita la casa comune. Quale comunità può stare in piedi se la minoranza non si adegua alle decisioni prese insieme, con un voto democratico? Non è un fatto di disciplina, ma di buon senso”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su