Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Renzi al Washington Post: posso perdere elezioni non dignità

colonna Sinistra
Sabato 18 aprile 2015 - 20:43

Renzi al Washington Post: posso perdere elezioni non dignità

Jobs act, licenziamenti e assunzioni più facili: "Cambiamo Italia"
20150418_204300_2C4E54E2

Roma, 18 apr. (askanews) – Un colloquio con il Washington Post è uno dei frutti della missione negli Stati Uniti del presidente del Consiglio Matteo Renzi. Parlando delle sue ambizioni per l’Italia, ha affermato che “davvero possiamo cambiare l’Italia” ma ha puntualizzato che “non è sufficiente” e che il suo obiettivo è “immaginare un futuro più pello del passato” del nostro Paese.

“Renzi ha sottolineato che un milione di persone ha manifestato contro di lui a dicembre quando ha proposto di riscrivere la legge sul lavoro”, scrive il quotidiano statunitense, “ma lui comunque ha spinto per il cambiamento che renderà più facile per le imprese assumere e quindi renderà anche più probabili le assunzioni. Come effetto, ha detto, lui potrebbe perdere le prossime elezioni”. “Io spero di no, ma posso perdere – ha detto Renzi in un inglese che Wp definisce ‘esuberante e talora scorretto’ – ma assolutamente non posso perdere la dignità”.

“Davvero possiamo cambiare l’Italia. E’ l’unica strada – ha spiegato il capo del Governo – ma davvero, questo non basta. Dopo la riforma, qual è l’identità dell’Italia, qual è la visione per i prossimi venti, trent’anni?”. Nella terra di Pompei, Firenze, Roma e Venezia, ci vuole una certa “arroganza”, ha riconosciuto Renzi, per immaginare un futuro che superi il passato. “Ma è essenziale”, ha dichiarato. “Ho speso il mio primo anno a realizzare riforme attese per decenni, ma il punto vero è costruire un futuro in Italia… immaginare un futuro che sia perfino più bello del passato”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su