Header Top
Logo
Sabato 29 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Per Renzi Pasqua col nodo sottosegretario, sul tavolo una terna

colonna Sinistra
Venerdì 3 aprile 2015 - 19:57

Per Renzi Pasqua col nodo sottosegretario, sul tavolo una terna

De Vincenti, Fedeli o Rosato. Per segretario in pole Aquilanti
20150403_195654_D9E1B083

Roma, 3 apr. (askanews) – Dovrebbe arrivare per martedì la nomina del sostituto di Graziano Delrio nel delicato ruolo di sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Ma sul nome ancora non ci sono certezze, salvo quella di una terna di nomi che viene accreditata anche da fonti di palazzo Chigi: Ettore Rosato, Valeria Fedeli, Claudio De Vincenti.

Se la scelta di Matteo Renzi cadesse su uno di questi nomi, a colpire sarebbe l’estraneità di tutti e tre alla cerchia più stretta del premier. Claudio De Vincenti entra al governo (sottosegretario allo Sviluppo Economico) con Mario Monti, viene promosso vice ministro con Enrico Letta, e viene confermato da Renzi: sul suo tavolo tante questioni spinose, crisi aziendali delicate che De Vincenti riesce a risolvere, guadagnandosi la stima di Delrio e dello stesso Renzi. Valeria Fedeli ha un passato da sindacalista Cgil, non proprio il curriculum ideale per entrare nelle grazie di Renzi, ma il suo nome viene confermato come possibile. Infine Ettore Rosato: fedelissimo di Dario Franceschini, nel suo ruolo di vice capogruppo vicario alla Camera ha gestito con sapienza diversi passaggi complicati, compreso quello dell’elezione di Sergio Mattarella, guadagnandosi sul campo la fiducia del leader Pd.

Ma oltre al nuovo sottosegretario, va scelto anche il segretario generale di palazzo Chigi. Perchè Mauro Bonaretti, uomo di Delrio, seguirà il neo ministro a Porta Pia. Con buona pace di Renzi, che – raccontano nei corridoi di palazzo Chigi – non l’ha mai amato. Anzi, proprio la freddezza con Bonaretti sarebbe stata all’origine delle indiscrezioni che parlavano di rapporti incrinati tra Renzi e Delrio: “Nulla di tutto questo – spiegano uomini vicini al neo ministro – tra di loro il rapporto è sempre solido, e continuerà ad esserlo anche ora che Graziano ha traslocato”. Per sostituirlo, da palazzo Chigi accreditano il nome di Paolo Aquilanti, attualmente braccio destro del ministro Boschi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su