Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Impasse Ncd su nome ministro, Renzi pronto a indicare solo Delrio

colonna Sinistra
Mercoledì 1 aprile 2015 - 21:56

Impasse Ncd su nome ministro, Renzi pronto a indicare solo Delrio

Bianchi in pole ma manca placet. Domani o venerdi premier al Colle
20150401_215635_6EC684EB

Roma, 1 apr. (askanews) – Il Nuovo centrodestra ha grandi difficoltà in queste ore ad indicare (o ad accettare) il nome del (suo) ministro agli Affari regionali ed allora il premier Matteo Renzi potrebbe decidere di rompere gli indugi e di proporre fra domani e venerdì al presidente della Repubblica Mattarella Graziano Delrio quale ministro delle Infrastrutture. In tale senso possono essere lette le riflessioni che attraversano in queste ore la maggioranza.

Ncd, viene spiegato, non riesce a proporre un nome per l’incarico di ministro degli Affari regionali. Renzi vuole per forza una donna (da ricordare che la Mogherini è stata sostituita con Gentiloni e quindi il rapporto di genere, a cui tanto tiene il premier, era già stata alterato) e la scelta della parlamentare Ncd Dorina Bianchi sembra essere obbligata. Ma non è certo il nome che mette in difficoltà Angelino Alfano. Il ministro dell’Interno pensava a Quagliariello, Sacconi o Albertini ma la carta femminile ha scompaginato tutto. Il fatto poi che si vada verso un ministero senza deleghe rende ancora più difficile la posizione di Alfano perché questo significherebbe, viene fatto notare da un parlamentare Ncd, “la resa totale di Alfano al premier”.

Renzi, come per altro sua abitudine, potrebbe allora giocare la carta dell’anticipo avendo lasciato intendere a diversi interlocutori di essere pronto a portare intanto Delrio al Quirinale per il giuramento in attesa che Alfano e Ncd risolvano i loro problemi. Se non già domani, al più tardi venerdì.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su