Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Senato approva primi articoli anti-corruzione, riprende martedì

colonna Sinistra
Giovedì 26 marzo 2015 - 14:23

Senato approva primi articoli anti-corruzione, riprende martedì

M5s protesta: bocciato Daspo per condannati, solo slogan da Renzi
20150326_142248_8C3B61FC

Roma, 26 mar. (askanews) – L’aula del Senato ha approvato i primi due articoli del ddl-anticorruzione. L’articolo 1 prevede pene più severe per i reati di peculato, corruzione propria, in atti giudiziari, contro i doveri d’ufficio, induzione e nell’esercizio della funzione. L’articolo 2 modifica la norma del codice penale in materia di concussione, con pene più severe per il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio che, abusando della sua qualità o dei suoi poteri, costringe taluno a dare o a promettere indebitamente, a lui o a un terzo, denaro o altra utilità, la reclusione è da sei a dodici anni.

Tra le modifiche al testo uscito dalla commissione l’aumento della sospensione dalla professione per i condannati da un minimo di 3 mesi a un massimo di 3 anni (nella prima versione era un minimo di 15 giorni e un massimo di tre anni). Aumenta, poi, fino a due terzi lo sconto di pena per i collaboratori di giustizia.

L’esame del ddl anti-corruzione riprende martedì prossimo alle 16, con il voto finale previsto per la serata di mercoledì.

Proteste da parte del M5s: “La maggioranza ha appena bocciato l’emendamento del Movimento 5 Stelle (1.306) che prevedeva il daspo per i condannati per corruzione”, ha detto Enrico Cappelletti, capogruppo grillino in commissione Giustizia, aggiungendo: “Era una misura idonea ed efficace per allontanare definitivamente dalla cosa pubblica tutti i politici che siano stati condannati per reati di corruzione, concussione, abuso d’ufficio. Una misura fortemente invocata dallo stesso Renzi nel maggio 2014, ma che è stata bocciata dalla sua stessa maggioranza. Questo è il Pd di Renzi. Slogan tanti, fatti zero”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su