Header Top
Logo
Giovedì 27 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Minoranza Pd: ultimo sì alle riforme senza modifiche Italicum

colonna Sinistra
Martedì 10 marzo 2015 - 14:07

Minoranza Pd: ultimo sì alle riforme senza modifiche Italicum

Bindi, D'Attorre, Cuperlo in Aula alla Camera
20150310_140706_ED7ABA81

Roma, 10 mar. (askanews) – Alcuni deputati della minoranza del Pd chiedono al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che sia modificato l’attuale testo della legge elettorale, altrimenti non voteranno le riforme costituzionali nei prossimi passaggi parlamentari. Durante le dichiarazioni per il voto finale al ddl Boschi, in aula alla Camera, Rosy Bindi, Gianni Cuperlo e Alfredo D’Attorre hanno fatto sapere di volere dare il proprio sì alle riforme, nonostante le ampie riserve, per non interrompere il cammino delle riforme, ma potrebbe essere l’ultimo voto a favore.

“Se non sarà modificata la legge elettorale e non ci saranno miglioramenti al testo delle riforme – ha detto Bindi – non parteciperò alle prossime votazioni: con il referendum vorrò stare con i cittadini”. “Questo mio atto di responsabilità – ha avvertito D’Attorre – è l’ultimo, se il governo confermerà il pacchetto delle riforme”. Dal canto suo Cuperlo ha aggiunto che la decisione da lui annunciata sarà messa in pratica anche da “un folto e significativo numero di parlamentari”.

Anche Stefano Fassina, nel suo intervento in Aula, ha mostrato la sua contrarietà per la chiusura di Renzi a qualsiasi modifica della legge elettorale, annunciando però di non partecipare al voto già da oggi.

A stretto giro ha risposto alla minoranza del suo partito il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, la quale, nel Transatlantico della Camera, ha dichiarato che nel Pd ci sono spazi per il confronto, che se ne parlerà nelle prossime settimane, ma non confermando le sue parole come segnale d’apertura.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su