Header Top
Logo
Giovedì 23 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Padoan-Guidi Paperoni nel governo, Renzi e ministre i Paperini

colonna Sinistra
Venerdì 6 marzo 2015 - 14:39

Padoan-Guidi Paperoni nel governo, Renzi e ministre i Paperini

Madia la più "povera"con 94.471. Poco sopra Boschi. Poletti terzo
20150306_143941_FEA37D83

Roma, 6 mar. (askanews) – Sono il titolare del Tesoro, Pier Carlo Padoan, e quella dello Sviluppo economico Federica Guidi i ministri più ricchi del governo Renzi con redditi dichiarati per il 2014 (e riferiti al 2013) che superano i 250 mila euro. Al terzo posto il ministro per il Lavoro Giuliano Poletti che rasenta i 190 mila euro e quello per i trasporti Maurizio Lupi che è poco sotto il collega. Per il resto quasi tutte sotto i 100 mila euro le giovani ministre dell’esecutivo che sono, però, in compagnia del premier che supera di poco i 98 mila euro.

Padoan vanta una retribuzione annua di 216 mila euro che è lo stipendio di vice segretario generale e capo economista dell’Ocse, ai quali vanno aggiunti poco più di 53mila euro dichiarati. Ma, attenzione, il reddito potrebbe essere più alto perchè Padoan nel 2013 non aveva l’obbligo di fare la dichiarazione dei redditi, essendo allora dirigente di una organizzazione internazionale con residenza all’estero. In fascia alta anche il ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi, con un reddito pari a 278.588 euro, varie case, terreni e fabbricati. Seguono il ministro per il lavoro Giuliano Poletti con 189.504 euro, il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi con 181.743 euro, il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti con 170.954 euro.

In una fascia media compresa tra i 100 mila euro e i poco più che 150 mila euro si collocano il ministro per la Pubblica Istruzione Stefania Giannini con 108.270 euro, il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni con 109.656 euro, il ministro della Giustizia Andrea Orlando con 123.315, l’ex ministro degli Esteri, ora lady Pesc, Federica Mogherini con 111.459 euro, il ministro per le Politiche agricole Maurizio Martina con 130.367 euro e il ministro per i Beni culturali Dario Franceschini con 156.582 euro.

Sotto i 100 mila euro il premier Matteo Renzi, con 98.961 euro, e quasi tutte le ministre del suo governo dalla titolare della Difesa Roberta Pinotti, 99.245 euro, a quella della Salute Beatrice Lorenzin, 98.471 euro, alle ministre per le Riforme Maria Elena Boschi e Marianna Madia, la più povera delle ministre in carica, che hanno dichiarato, rispettivamente, 94.488 euro e 94.471. L’ex ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta rappresenta la più povera con un reddito imponibile dichiarato di 64.318.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su