Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Fitto all’attacco: azzerare quadri, resto per battaglia interna

colonna Sinistra
Mercoledì 4 febbraio 2015 - 12:21

Fitto all’attacco: azzerare quadri, resto per battaglia interna

"Ufficio di presidenza è illegittimo. Basta con l'ipocrisia"
20150204_122131_B0B85E38

Roma, 4 feb. (askanews) – Non se ne vanno. Ma chiedono con “forza e determinazione” “l’azzeramento totale degli organi del partito” e, dopo “errori clamorosi”, di ridiscutere la linea politica, il rapporto con Matteo Renzi soprattutto. Raffaele Fitto convoca una conferenza stampa alla Camera, in contemporanea con l’ufficio di presidenza del partito, e lancia, a nome della minoranza interna che guida, “un’operazione verità” per “uscire da una condizione di ipocrisia”.

“Non si può più far finta di nulla, i risultati sono sotto gli occhi di tutti – attacca -, vi sono errori clamorosi e anche una situazione diciamo particolare nella gestione del partito” che va azzerato, avviando “un dibattito sulla legittimazione dei quadri dirigenti e sulla linea politica”. Insomma, “non si può più derogare, ce lo chiedono milioni di elettori che ci abbandonano purtroppo ogni giorno come dimostrano i sondaggi”.

L’ufficio di presidenza stesso per Fitto è un organismo “illegittimo” che non ha “nessuna valenza e legittimaziome statutaria e politica” e poi “è singolare riunirlo oggi quando non è stato riunito sulle riforme e sul presidente della Repubblica”. “Bene”, invece, il rinvio dell’incontro con i gruppi previsto per il pomeriggio perché sulla linea “serve una discussione approfondita” che non si improvvisa.

Quindi Fitto resta per fare una “battaglia” dentro Forza Italia. “Il tema – conclude – non è la mia collocazione personale. Nell’ultimo anno e mezzo ho rifiutato vari ruoli importanti che mi erano stati offerti. Il tema è il progetto politico”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su