Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Inizia settennato Mattarella, prima giornata da nuovo Presidente

colonna Sinistra
Martedì 3 febbraio 2015 - 19:20

Inizia settennato Mattarella, prima giornata da nuovo Presidente

Si è insediato al Quirinale,ancora qualche giorno per nuovo staff
20150203_191958_60B6CA01

Roma, 3 feb. (askanews) – E’ iniziato ufficialmente il settennato di Sergio Mattarella, dodicesimo presidente della Repubblica. La giornata del neopresidente è iniziata questa mattina a Montecitorio dove ha giurato fedeltà alla Repubblica. Un discorso piuttosto breve e che ha tradito un pò di emozione. Il nuovo Capo dello Stato comincia già a caratterizzare il suo stile e anche grazie alla scelta dei temi su cui ha posto l’accento, la questione sociale, i bisogni dei cittadini, il ruolo delle istituzioni e la Costituzione, ha conquistato sostenitori inaspettati come i Cinque stelle.

Dopo la cerimonia a Montecitorio Mattarella ha reso omaggio al milite ignoto accompagnato dal presidente del Consiglio e quindi è salito sulla Flaminia presidenziale per fare ingresso al Quirinale, dove ha ricevuto gli onori militari dai Corazzieri a cavallo mentre lo stendardo presidenziale veniva issato sul torrino al fianco della bandiera italiana. All’interno del palazzo il passaggio di consegne con Giorgio Napolitano che gli ha consegnato l’onorificienza di Cavaliere di gran croce e infine la presentazione davanti alle alte cariche introdotto dal presidente del Senato, Pietro Grasso.

“C’è l’esigenza di recuperare il senso di unità del Paeseche dia e consenta ai nostri concittadini di sentirsi davveroparte della comunità – ha detto Mattarella -. Bisogna ricostruire un senso di convivenza, del vivere insieme e per farlo è fondamentale l’azione comune degli organi costituzionali, del Governo, del Parlamento, della Corte costituzionale, del presidente della Repubblica. È un impegno che ci interpella davvero: consentire alle istituzioni di ricollegarsi ai cittadini che non aspettano altro che sentirsi bene accetti”. Queste le prime parole pronunciate dal neo presidente nel salone dei Corazzieri. Un discorso che lascia intravedere la cifra che Mattarella intende dare al suo settennato, recuperare il rapporto con la gente, con l’opinione pubblica.

Subito dopo, nel salone delle Feste, il neo presidente ha avuto modo di conoscere e ricevere saluti e auguri dalle principali cariche istituzionali del paese. Quindi, dopo un primo giro di incontri con il personale e lo staff del suo predecessore il capo dello Stato ha avuto il suo primo incontro ufficiale con il premier Matteo Renzi. Ha respinto le dimissioni che per cortesia istituzionale il capo del governo ha consegnato nelle mani del nuovo inquilino del Colle. E ora inizia il lavoro vero e proprio, da stasera Mattarella si stabilirà nel Palazzo, tanti i dossier ancora aperti da studiare e un primo impegno istituzionale imminente, il 5 febbraio al Consiglio di Stato per l’inaugurazione dell’anno giudiziario.

C’è tempo quindi per scegliere la squadra di consiglieri che lo accompagnerà nei prossimi sette anni. Anche se i nomi già circolano da giorni e chi lo conosce assicura che, da abitudinario quale è, si circonderà delle persone che conosce da anni e di cui più si fida, come la segretaria che lo segue da vent’anni.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su