Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Gauck a Napolitano: grazie per comprensione Italia-Germania

colonna Sinistra
Mercoledì 14 gennaio 2015 - 14:54

Gauck a Napolitano: grazie per comprensione Italia-Germania

Presidente tedesco scrive: commosso da nostra visita a Stazzema
20150114_145352_D4191A21

Roma, 14 gen. (askanews) – “Desidero cogliere l’occasione della sua decisione odierna di dare le dimissioni dalla carica di presidente della Repubblica italiana per ringraziarla di tutto cuore per il suo instancabile impegno a favore del disegno europeo e della comprensione fra Italia e Germania”: così, in un telegramma, il presidente federale tedesco Joachim Gauck ha salutato il presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano che ha presentato oggi le dimissioni dalla sua carica.

“Con saggezza e lungimiranza lei ha inciso sulla vita politica dell’Italia e dell’Europa – ha aggiunto Gauck – In momenti di grandi sfide ha reagito con avvedutezza trovando compromessi che hanno giovato al suo Paese e a quello dei suoi partner europei”.

Secondo il presidente tedesco, per Napolitano “la difesa della democrazia e della libertà” ha sempre rappresentato “una massima priorità” e ed è un suo desiderio “che l’Europa fuoriesca dalla crisi compatta e forte” e “anche per questo ha sempre sostenuto con slancio il processo interno di riforme del suo Paese”. Gauck ha sottolineato come “anche in Germania” l’operato di Napolitano abbia incontrato “grande apprezzamento e ammirazione”.

Il presidente tedesco, ex pastore protestante ed ex attivista per i diritti umani della Germania est, ha ricordato infine che “le conversazioni avute” con il presidente Napolitano “hanno costituito un grande arricchimento personale”: “Mi ha commosso e colpito in modo particolare la nostra visita congiunta a Sant’Anna di Stazzema, località vittima di un massacro. Le sono profondamente grato per aver percorso assieme a me questo cammino. È evidente che le sta profondamente a cuore una vera riconciliazione fra italiani e tedeschi tramite la memoria comune e l’approfondimento anche dei capitoli difficili della nostra lunga storia condivisa”, ha concluso.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su