Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Vacciani e Simeoni espulsi da gruppo M5S, nonostante assemblea

colonna Sinistra
Giovedì 8 gennaio 2015 - 21:02

Vacciani e Simeoni espulsi da gruppo M5S, nonostante assemblea

Pd attacca: ordine di Casaleggio-Kim Kim Jong-Un, è dittatura
20150108_210225_C28BA312

Roma, 8 gen. (askanews) – Il capogruppo del Movimento 5 stelle al Senato Alberto Airola ha firmato l’espulsione dal gruppo di Giuseppe Vacciano e Ivana Simeoni, 24 ore dopo che l’assemblea dei senatori M5S si era espressa riunita sul caso decidendo di non procedere ora all’espulsione dei due parlamentari pontini. I quali, insieme al deputato Cristian Iannuzzi, avevano annunciato a dicembre le dimissioni dalla carica di parlamentare (che devono essere ratificate da un voto dell’aula), in dissenso con la gestione verticistica del movimento. I tre parlamentari avevano precisato di non voler abbandonare il movimento.

A chiedere al capogruppo Airola di procedere comunque all’espulsione sarebbe stato il co-fondatore M5S Gianroberto Casaleggio, contro il quale hanno puntato il dito diversi senatori del Pd.”Kim Jong-Un’ Casaleggio ha chiesto il pugno di ferro ed il fedele capogruppo Airola ha espulso, nonostante il parere contrario del gruppo M5S, i senatori Vacciano e Simeoni. La democrazia di Grillo è ormai sempre più ispirata alla Corea del Nord”, ha affermato la senatrice Laura Cantini. “Il gruppo parlamentare del M5S respinge l’espulsione di due senatori, il capogruppo Alberto Airola ignora il voto del gruppo e butta fuori dal movimento i colleghi Vacciano e Simeoni. La dittatura di Casaleggio e Grillo è incompatibile con un sistema parlamentare”, ha fatto eco il senatore Mario Morgoni, componente della direzione Pd.

Il gruppo parlamentare del M5S Senato, con una nota, ha voluto “precisare che nell’assemblea di ieri, 7 gennaio 2015, non vi è stata alcuna votazione finalizzata a respingere le dimissioni dei portavoce Giuseppe Vacciano e Ivana Simeoni, come scritto dai giornali, ma si è semplicemente deciso per una temporanea sospensione della questione, anche considerato l’incarico di Tesoriere del senatore Vacciano. Tuttavia, al fine di evitare ogni disparità di trattamento rispetto a casi analoghi precedenti e a causa di evidenti strumentalizzazioni da parte della stampa, il capogruppo in carica Alberto Airola ha oggi firmato la cessazione dell’appartenenza dei due senatori dal gruppo parlamentare del M5S, la quale come da norma verrà inviata al presidente del Senato Piero Grasso”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su