Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Riforme: Saitta (Upi), no a nuovi enti regionali al posto delle Province

colonna Sinistra
Giovedì 29 maggio 2014 - 19:19

Riforme: Saitta (Upi), no a nuovi enti regionali al posto delle Province

(ASCA) – Roma, 29 mag 2014 – ”Siamo nettamente contrari allaproposta avanzata dalla Commissione Affari Regionali diassegnare alle Regioni la potesta’ di organizzareamministrativamente le nuove Province. La garanzia di unalegislazione uniforme che valga per tutto il Paese,assicurata dalla previsione della riserva allo Statosull’ordinamento degli enti di area vasta, non deve essermodificata. Alle Regioni deve spettare la possibilita’ dipotere ridisegnare le nuove circoscrizioni provinciali,rendendole piu’ rispondenti per dimensioni alle funzionifondamentali che sono state assegnate alle nuove Province ealle Citta’ metropolitane dalla legge Delrio”. Lo dichiarail Presidente dell’Upi, Antonio Saitta, commentando il parereespresso sulla riforma costituzionale dalla Commissionebicamerale per le Questioni regionali. ”La previsione di lasciare alle Regioni l’organizzazionedell’amministrazione di area vasta – sottolinea Saitta – nonsarebbe in linea con lo spirito della riforma costituzionale,che mira a semplificare, razionalizzare, snellire leistituzioni regionali e locali. In questo modo invece, comela stessa commissione sembrerebbe prevedere nella nota delparere, ci ritroveremmo decine di agenzie ed enti strumentalial posto delle nuove Province. L’esatto opposto di cio’ a cuimira la proposta del Governo Renzi, che e’ invece coerente ein linea con la Legge Delrio e con l’attuazione che di questasi sta facendo a livello centrale con la piena collaborazionedi Anci e Upi”. res/rus/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su