Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • E.Romagna/Sisma: comm.ne parlamentare Regioni, basta logica emergenziale

colonna Sinistra
Giovedì 29 maggio 2014 - 12:31

E.Romagna/Sisma: comm.ne parlamentare Regioni, basta logica emergenziale

(ASCA) – Roma, 29 mag 2014 – ”Le calamita’ naturali sisusseguono purtroppo con frequenza sul territorio italiano eoccorre affrontarle, oltre che con la prevenzione, uscendo dauna logica emergenziale di gestione caso per caso eassicurando nel contempo un ruolo piu’ incisivo alle Regioniin materia”.

E’ questa – riferisce una nota – la sollecitazione unanimerivolta al Governo dalla Commissione parlamentare per lequestioni regionali, riunita sotto la presidenza di RenatoBalduzzi, che ha affrontato nella seduta di stamattina ildecreto-legge 74/2014 recante misure urgenti in favore dellepopolazioni dell’Emilia-Romagna colpite dal terremoto e dasuccessivi eventi alluvionali (relatore on. Giovanna Martelli- Pd). Una sollecitazione analoga ha raccolto anche ildecreto-legge73/2014 sulla proroga di alcune gestionicommissariali per il completamento di opere pubbliche(relatore on. Gian Luigi Gigli – PI).

Nel dare parere favorevole al DL 74/2014 la Commissione haricordato l’esistenza di altre situazioni di emergenzadichiarata sul territorio nazionale e in particolare inLombardia e Veneto, regioni colpite dallo stesso fenomenosismico che ha interessato l’Emilia-Romagna nel 2013, eSardegna, Abruzzo e Marche, con specifico riferimento aSenigallia, interessate da gravi alluvioni. Proprio prendendo atto di questa situazione, laCommissione ha rappresentato l’esigenza di assicurare lastessa attenzione a tutti i casi di emergenza gia’ dichiaratae di prevedere iniziative legislative che razionalizzino euniformino le procedure per l’attivazione di interventinazionali di assistenza alle popolazioni e di ricostruzionenei territori colpiti da eventi calamitosi, definendo almeglio il ruolo delle autonomie territoriali per assicurareil coordinamento dell’azione di Governo, delle regioni edegli enti locali.

”E’ necessario – ha osservato il presidente Balduzzi -arrivare a una nozione di ‘emergenza’ coerente con ilsignificato di questa parola e che non dia luogo a situazioniche si protraggono negli anni come spesso e’ capitato. Non sitratta di una strada semplice da percorrere, ma e’ giuntoormai il tempo di imboccarla con decisione”.

com-stt/sam/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su