Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Comuni: Vecchi, correre verso l’Europa delle citta’

colonna Sinistra
Giovedì 29 maggio 2014 - 14:07

Comuni: Vecchi, correre verso l’Europa delle citta’

(ASCA) – Roma, 29 mar 2014 – Un passato da mezzofondista, unpresente da sindaco pronto a correre tenendo fede alleindicazioni dei suoi concittadini. Luca Vecchi e’ il nuovosindaco di Reggio Emilia, eletto al primo turno con il 57 percento dei voti. Raccoglie l’eredita’ di Graziano Delrio allaguida del Comune reggiano per quasi due mandati prima diarrivare al governo, passando dall’Anci.

Gia’ delfino designato, Vecchi ha preferito correre da solola sua gara. ”Quando Delrio divenne ministro, mi chiese dientrare in giunta come sindaco vicario (da capogruppo Pd),non accettai: sapevo che la mia candidatura era moltoprobabile”, ricorda al sito dell’Anci. ”Ritenni fosse piu’coerente passare dal mandato del voto e dal rapporto con glielettori. Ho avuto ragione: se vogliamo costruire un rapportodi fiducia con l’opinione pubblica si deve tenere fede adalcuni passaggi”.

E proprio parlando con i cittadini, Vecchi ha costruito ilsuo programma di mandato. ”Abbiamo fatto un lungo tour diassemblee nei quartieri, e dedicato un’intera giornata dilavoro a 18 tavoli tematici di discussione. Si sonopresentate 330 persone che – sottolinea con orgoglio – hannoprodotto idee e spunti che cercheremo di portare avanti”.

Del resto non sfugge al 41enne primo cittadino l’importanzadel confronto leale con l’opposizione: ”In consigliocomunale andremo con le nostre idee ma pronti ad ascoltare etrovare eventuali convergenze. In ogni caso vi sono battaglieda fare insieme, da quelle sulla legalita’ e del contrastoall’insediamento mafioso, a quelle del ruolo di Comuni ecitta’ come volano dello sviluppo”.

Vecchi non rinnega la ”lunga tradizione di governiriformisti delle citta’ emiliane”, ma con pragmatismo sa che”ogni sindaco deve essere il sindaco del proprio tempo. Oggidobbiamo affrontare un tema che 10 anni non c’era: l’economiaed il lavoro. Per questo – annuncia – per prima cosaconvochero’ il mondo economico, universitario e del terzosettore per condividere un’agenda di strategie e di progettisu cui rilanciare sviluppo ed investimenti in questacitta”’.

rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su