Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Grande Guerra: cerimonia al Tempio Ossario di Udine apre commemorazioni

colonna Sinistra
Sabato 24 maggio 2014 - 14:37

Grande Guerra: cerimonia al Tempio Ossario di Udine apre commemorazioni

(ASCA) – Udine, 24 mag 2014 – Una solenne cerimonia al TempioOssario di Udine, la cui cripta accoglie e custodisce i restidi 25 mila Caduti del primo conflitto mondiale, ha apertoufficialmente oggi le celebrazioni, sostenutedall’Amministrazione del Friuli Venezia Giulia, della”Lettura dell’Albo d’Oro 2014-2018”, dedicata al ricordodei nomi dei 529.025 Caduti della Grande Guerra. Allacerimonia, con la partecipazione di una compagnia d’onoredell’VIII reggimento Alpini e della staffetta con la”Fiaccola del centenario” (giunta dal Tempio di Cargnacco,chiesa e simbolo dei Caduti Italiani in terra di Russia nellaII guerra mondiale), e’ intervenuta la presidente dellaRegione, Debora Serracchiani, che assieme al comandante delleForze operative terrestri e delegato dal capo di StatoMaggiore, gen. Roberto Bernardini, ha ricevuto gli onorimilitari del picchetto in armi. Erano inoltre presenti il commissario di Governo per ilFriuli Venezia Giulia Francesca Adelaide Garufi, i prefettidi Udine, Delfina Raimondo, di Pordenone, PierfrancescoGalante, e diGorizia, Vittorio Zappalorto, l’assessoreregionale alla CulturaGianni Torrenti, il vicesindaco diUdine Carlo Giacomello, il sindaco di Pordenone ClaudioPedrotti, l’assessore provinciale del capoluogo friulanoFrancesca Musto, il vicepresidente della Provincia di TriesteIgor Dolenc. Dopo l’alzabandiera, presenti i gonfaloni dellaRegione Friuli Venezia Giulia e del Comune di Udine, ilTempio Ossario ha vissuto la lettura dei primi nomi deiCaduti della Grande Guerra,180 nomi di Caduti dell’Abruzzoletti da ufficiali in servizio ed in congedo (dell’Unuci diUdine). Tra questi, anche i nomi di Ersino, Nazzario eRaimondo Di Luca, i primi due fratelli, il terzo un lorocugino, tutti provenienti da Bellante, in provincia diTeramo, i cui parenti erano oggi presenti ad Udine, ricevendodalle mani della presidente della Regione la pergamenad’onore. Ersino Di Luca, caporal maggiore dell’11.moreggimento Artiglieria di campagna, mori’ nel 1920 a causa diferitecontratte in combattimento; Nazzario, caporale del38.mo reggimento Fanteria, cadde il 26 maggio 1917 sul MonteSan Marco, e sulle stesse pendici, nei pressi di Gorizia, il14 settembre dello stesso anno moriva anche il cuginoRaimondo, del 41.mo reggimento Fanteria.

fdm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su