Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Ncd: documento politico, ”lo Stato si riforma, non si rottama”

colonna Sinistra
Venerdì 23 maggio 2014 - 15:20

Ncd: documento politico, ”lo Stato si riforma, non si rottama”

(ASCA) – Roma, 23 mag 2014 – ”L’Italia ha bisogno di riformeprofonde e strutturali. Ne ha bisogno per ripartire, pertornare a competere, per corrispondere alla forte domanda deicittadini, delle famiglie, delle imprese che la crisiinternazionale ha colpito duramente e che, tuttavia, possonoancora scommettere che il Paese ce la fara’. Occorre dare alsistema democratico velocita’ nei meccanismi di decisione,trasparenza nei processi di scelta, garanzie che tutte lecomponenti rappresentative abbiano una voce ascoltata almomento delle scelte fondamentali”. E’ quanto si legge neldocumento politico del Nuovo Centrodestra.

”Una riforma incisiva dello Stato e delle sue istituzioninecessita tuttavia di una visione organica e di una chiaradirezione di marcia. Quando negli anni sono mancate direzionee prospettiva, l’audacia del rinnovamento ha ceduto il passoalla retorica della liquidazione, e la riforma e’ stataconfusa con la rottamazione dello Stato. Noi, che siamo iprimi dei riformatori ma non saremo mai rottamatori, noi chesulla sfida delle riforme abbiamo siglato il nostro atto dinascita, ci proponiamo come motori del cambiamento. Cambiare,pero’, per noi significa rinnovare, rafforzare e nonsmantellare le strutture portanti del nostro Paese;valorizzare e modernizzare, non annichilire i corpi sociali:quelle comunita’ che, senza chiudersi in egoismi corporativi,sono naturalmente chiamate a svolgere la funzione di raccordotra i cittadini e lo Stato. Rendere efficienti le nostreistituzioni – prosegue Ncd nel documento – significasemplificare, razionalizzare, significa anche risparmiare, manon significhera’ mai demolire i presidi dello Stato a tuteladella sicurezza dei cittadini, dell’integrita’ della nazione,della sua autorita’ e autorevolezza, di quella coesionesociale che e’ un po’ come la salute: ci si accorge del suovalore solo quando si rischia di perderla”.

”Vi e’ una spina dorsale del nostro Paese, un architraveneutrale al servizio dei cittadini, che noi promuoveremo edifenderemo. Perche’ difendere le funzioni che ”sono” loStato, difendere i presidi dello Stato sul territorio, gliuomini e le donne in divisa, i funzionari in prima linea chetutelano le nostre istituzioni, danno loro prestigio e lefanno funzionare, i tanti magistrati che ogni giorno senzaclamore antepongono il servizio alla ribalta e il sacrificioal senso di potere; stare dalla parte dei servitori delloStato, significa stare dalla parte di quanti credono in unaItalia forte, autorevole, sicura. Oggi, di fronte a una sfidadi innovazione che ci vedra’ protagonisti, noi crediamo chequesti corpi vivi dello Stato possano e debbano esserechiamati senza timidizze a contribuire allo sforzoriformatore. Impediremo pero’ che vengano smantellati,liquidati, additati al preventivo disprezzo popolare qualiostacolo al cambiamento. Le istituzioni sono come un preziosovaso di cristallo. Puo’ essere lucidato, impreziosito, ma sesi rompe in mille pezzi non si ricostruisce piu’. Per questo,anche per questo, noi – conclude il documento politico Ncd -siamo riformatori ma non saremo mai rottamatori dello Stato edei suoi servitori”.

com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su