Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Caso Biagi: Sacconi (Ncd), istituzioni colpevoli ma assassini brigatisti

colonna Sinistra
Giovedì 22 maggio 2014 - 17:30

Caso Biagi: Sacconi (Ncd), istituzioni colpevoli ma assassini brigatisti

(ASCA) – Roma, 22 mag 2014 – ”Le Istituzioni certamentesottovalutarono un pericolo che fu autorevolmente segnalatodai servizi segreti con una rigorosa analisi che muovevadalla consapevolezza della esistenza di un gruppo di fuoco -quello che uccise D’Antona – non ancora individuato e checonduceva alla possibilita’ di una iniziativa terroristicaintorno al Ministero del Lavoro. La pubblicazione delRapporto tra il giovedi’ e il venerdi’ precedenti l’attentatoallarmo’ gli amici di Marco. Ad esso furono invece preferitii rapporti di polizia che giungevano da Bologna in relazionea telefonate minatorie che solo piu’ tardi, dopo la morte,trovarono riscontro. Ciascuna delle persone coinvolte hadovuto fare i conti con la propria coscienza nel tempotrascorso come dovra’ continuare a convivere con laconsapevolezza di omissioni o sottovalutazioni”. Lo dichiarain una nota Maurizio Sacconi, presidente senatori Ncd.

”Gli assassini rimangono tuttavia i brigatisti rispettoai quali molti devono interrogarsi sul brodo colturale che liha alimentati e sui molti segnali che probabilmente, nonessendo clandestini, lasciavano intorno a se’. E’ doverosoricordare soprattutto per non ripetere. Per non ripeterel’errore di sottovalutare le parole che diventano pietre e lapossibilita’ che l’estremismo verbale e manesco si trasformiin furia omicida. Meditiamo tutti!”, conclude Sacconi.

com/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su