Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Europee: Alemanno, bozza risoluzione FdI-An uscita concordata da Euro

colonna Sinistra
Martedì 20 maggio 2014 - 12:56

Europee: Alemanno, bozza risoluzione FdI-An uscita concordata da Euro

(ASCA) – Roma, 20 mag 2014 – ”Come promesso nel programmaelettorale, oggi Fratelli d’Italia Alleanza Nazionalepresenta la bozza di risoluzione al Parlamento europeo perl’uscita concordata dal sistema della moneta unica europea.

L’iniziativa – si legge in una nota -, concordata con ilpresidente Giorgia Meloni, viene presa dai candidati alParlamento europeo, Gianni Alemanno, Guido Crosetto, CarloFidanza, Magdi Cristiano Allam e Marco Scurria. Questa bozzasara’ proposta agli altri gruppi italiani ed europei che sonosu posizioni euro critiche rispetto al sistema della monetaunica per concordare un testo da presentare alla primariunione del Parlamento europeo”. ”Come e’ noto, le risoluzioni non sono vincolanti per ilConsiglio e per la Commissione europea, ma l’approvazione diquesto testo da parte del Parlamento europeo avrebbe unenorme valore politico. I governi dei Paesi membri sarebberodi fatto indotti ad aprire finalmente una nuova sessionenegoziale per uscire dalla moneta unica e per individuare unnuovo sistema di coordinamento delle valute europee e unapolitica economica realmente protesa allo sviluppo eall’occupazione. La risoluzione – dichiara Gianni Alemanno,durante la conferenza stampa che si sta svolgendo a Napoliper la presentazione della Risoluzione di Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale per l’uscita concordata dall’Euro – fariferimento a una dissoluzione concordata dell’Eurozonaintendendo, con questo termine generale, varie ipotesi davalutare tra i Paesi membri: il ritorno a monete nazionalinell’ambio di un sistema monetario a tassi variabili, oppurel’uscita di alcuni Paesi dall’Eurozona, per rendere questapiu’ omogenea economicamente e governabile politicamente,oppure ancora la situazione di due monete uniche, una per iPaesi del Nord e l’altra per i Paesi del Sud”. ”Il nostro obiettivo e’ quello di evitare un’uscitaunilaterale dell’Italia dall’Euro, ma di trovare una stradaconcordata tra i diversi Paesi per rompere i vincoliinaccettabili con cui l’Euro sta costringendo alla recessionequasi tutti i Paesi membri dell’Eurozona. La nostra mozioneha anche il valore di una ”operazione verita”’ checostringa il Consiglio e la Commissione a prendere atto dellatotale divergenza che c’e’ tra gli obiettivi economicidell’Unione e i risultati concreti ottenuti attraverso l’Euroe i Trattati ad esso connessi. In particolare, un punto dellarisoluzione chiede alla Commissione una profonda revisionedel Fiscal Compact, per scongiurare il rischio che questotrattato divenga il colpo mortale per la nostra economia equella di tutti i Paesi piu’ indebitati dell’Unione”,conclude l’ex sindaco di Roma. red/vlm

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su