Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Electrolux: Vendola, accordo non e’ de profundis ma elemento di vita

colonna Sinistra
Venerdì 16 maggio 2014 - 14:03

Electrolux: Vendola, accordo non e’ de profundis ma elemento di vita

(ASCA) – Susegana, 16 mag 2014 – ”Questo accordo non e’ unde profundis ma un elemento di vita. Adesso bisogna capirequali scelte fare perche’ lo sia effettivamente”. Cosi’ illeader di Sel, Nichi Vendola, commenta l’accordo raggiuntonei giorni scorsi sulla vertenza Electrolux, a margine di unincontro con i lavoratori dello stabilimento diSusegana(TV).

”Non bisogna attribuire al decreto Poletti, ed inparticolare al lato flessibilita’, il merito di questoaccordo che, invece, e’ il risultato delle battaglie deilavoratori”, ha continuato Vendola. ”Penso che ilrifinanziamento dei contratti di solidarieta’, ed inparticolare la decontribuzione, sia un aspetto interessanteperche’ puo’, in qualche maniera, essere usato per tantealtre vertenze che oggi sono alla deriva”, ha proseguito ilPresidente della Regione Puglia. ”Questo accordo – ha aggiunto Vendola – e’ importanteperche’ arriva in un paese sempre piu’ povero di diritti e ditutele, privo di serie politiche industriali. Credo chedimostri che i sindacati non sono un intralcio allamodernita’, come certa propaganda dice.

La modernita’ fatta senza i lavoratori ed i loro diritti e’una finta modernita”’. ”Fare politiche industriali, comedimostra questo caso, significa che lo stato non e’ unbancomat ma che mette risorse quando queste servono afinanziare i processi di innovazione”, ha aggiunto Vendolache ha concluso precisando che ”questo accordo dimostra,inoltre, che chiudere aziende o attivita’ produttive che nonsono decotte, e’ un delitto”.

fdm/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su