Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Quirinale: ”Mai saputo pressioni internazionali su Berlusconi”(1 upd)

colonna Sinistra
Mercoledì 14 maggio 2014 - 18:41

Quirinale: ”Mai saputo pressioni internazionali su Berlusconi”(1 upd)

(ASCA) – Roma, 14 mag 2014 – Il Presidente della RepubblicaGiorgio Napolitano non e’ mai stato a conoscenza di”coartazioni” subite dall’allora premier Silvio Berlusconinel 2011 perche’ lasciasse l’incarico e chiarisce – facendoriferimento a quanto scritto in un libro dall’ex ministro UsaGeithner – che ”nulla puo’ dire al riguardo” disollecitazioni arrivate alla Casa Bianca da ‘funzionarieuropei’ per favorire una ‘caduta’ del governo guidato dalCavaliere. Lo si legge in una nota del Quirinale nella qualeanzi si mette in risalto come il Presidente della Repubblicastigmatizzo’, il 25 ottobre 2011, ”le inopportune esgradevoli espressioni pubbliche (a margine di incontriistituzionali tra capi di governo) di scarsa fiducia negliimpegni assunti dall’Italia”. ”Sulle vicende che condussero alle dimissioni dell’on.

Berlusconi nel novembre del 2011, e dunque alla crisi delgoverno da lui presieduto e alla nascita del governo Monti -si legge nella nota – il Presidente della Repubblica, dopoaverne gia’ dato conto via via nel corso degli sviluppi dellacrisi, forni’ un’ampia ed esaustiva ricostruzione evalutazione nel discorso tenuto il 20 dicembre 2011 inoccasione della Cerimonia di scambio degli auguri con irappresentanti delle istituzioni e delle forze politiche inQuirinale. In quel discorso, cosi’ come nel messaggiotelevisivo del 31 dicembre – ricorda il Colle – possonoritrovarsi tutte le motivazioni relative a fatti politiciinterni e a problemi di fondo del paese come quelli dellacrisi finanziaria ed economica che l’Italia stavaattraversando nel contesto europeo”. Nella nota si legge che”gli episodi ”rivelati” dall’ex Segretario di Stato alTesoro degli Stati Uniti e da altri sono relativi a riunioni,tenutesi nell’autunno del 2011, di consessi europei einternazionali cui il Presidente della Repubblica italiana -al pari degli altri Capi di Stato non dotati di poteriesecutivi – non aveva titolo a partecipare e non partecipo’:e dunque nulla puo’ dire al riguardo. Tuttavia, a propositodi quanto, per qualche aspetto, era trapelato pubblicamente,il Presidente della Repubblica – viene ricordato -stigmatizzo’, il 25 ottobre 2011, ”le inopportune esgradevoli espressioni pubbliche (a margine di incontriistituzionali tra capi di governo) di scarsa fiducia negliimpegni assunti dall’Italia”. Null’altro di pressioni ecoartazioni subite dal Presidente del Consiglio nei momenti enei luoghi di recente evocati – assicura la nota – fu maiportato a conoscenza del Capo dello Stato. Le dimissioniliberamente e responsabilmente rassegnate il 12 novembre 2011dal Presidente Berlusconi, e gia’ preannunciate l’8 novembre,non vennero motivate se non in riferimento, in entrambe lecircostanze, a eventi politico-parlamentari italiani”.

fdv

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su