Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Lavoro: Boldrini, non si torna competitivi comprimendo i salari

colonna Sinistra
Martedì 13 maggio 2014 - 11:39

Lavoro: Boldrini, non si torna competitivi comprimendo i salari

(ASCA) – Roma, 13 mag 2014 – Non e’ con il taglio del costodel lavoro che l’Italia puo’ tornare ad essere un paese dipunta nella competitivita’. Lo ha detto il presidente dellaCamera, Laura Boldrini, intervenendo a un convegno sulprogetto ‘Garanzia giovani’.

”Bisogna investire nella formazione e nella ricerca – hadetto la Boldrini -, perche’ senza i livelli avanzati diconoscenza non si regge la sfida nel mercato globale. E’ conqueste scelte innovative, anche facendo ritornare conproposte reali di lavoro i tanti, troppi, talenti italianicostretti ad andare all’estero e non con la corsa al ribassoil costo del lavoro, che l’Italia tornera’ ad essere un paesedi punta nella competizione internazionale”.

”La strada della precarizzazione del lavoro – ha aggiuntola Boldrini – e’ stata percorsa ampiamente in questi anni. Ecome tutti possono vedere non ha portato ai risultati chevenivano dichiarati: l’occupazione non e’ aumentata madiminuita, le imprese hanno continuato a delocalizzare,l’Italia ha perso ancora posizioni. Questa strada va dunqueabbandonata e va consegnata al passato la filosofia che l’haincoraggiata e sostenuta”.

”Ci hanno raccontato – ha concluso la Boldrini – che percrescere economicamente e poter competere un paese devecomprimere i diritti delle persone che lavorano e leconquiste sociali degli anni passati sarebbero privilegi nonpiu’ sostenibili”. sen/alf/sam/ (segue)

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su