Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Politica
  • Criminalita’: Lanzetta, appalti pubblici ancora poco trasparenti

colonna Sinistra
Martedì 13 maggio 2014 - 11:57

Criminalita’: Lanzetta, appalti pubblici ancora poco trasparenti

(ASCA) – Roma, 13 mag 2014 – Per contrastare la criminalita’e i suoi rapporti con la pbblica amministrazione ”pensoinnanzitutto, alla gestione degli appalti di beni e servizi.

Si tratta di un argomento particolarmente sensibile, perche’centro di interessi economici molto forti e dunque fonte dicondizionamenti, di fenomeni corruttivi, di intimidazioni divari natura da parte della criminalita’ organizzata e nonsolo”. Lo ha sottolineato il ministro per gli Affariregionali, Maria Carmela Lanzetta, nel corso di un’audizionealla Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delleintimidazioni nei confronti degli amministratori locali.

”Le procedure di appalto pubblico sono spesso ancora oggi,nonostante gli apprezzabili progressi intervenuti – anchesulla spinta della legislazione europea – poco trasparenti,molto complicate e sottoposte ad una elevata soggettivita’ ediscrezionalita’.

Occorrerebbe pertanto, a mio avviso, favorire tre ordini diriforme – ha aggiunto Lanzetta – semplificare al massimo leprocedure, anche mediante centrali uniche di acquisto;ridurre il piu’ possibile la discrezionalita’ e l’incidenzadel ”fattore umano” nelle procedure, favorendone lamaggiore oggettivizzazione possibile, attraverso l’utilizzodi strumenti informatici; garantire la massima trasparenza epubblicita’ dei procedimenti amministrativi cosi’ da favorireun sistema di controllo diffuso sulle sceltedell’amministrazione locale.

E’ anche importante assistere le Amministrazioni locali efornire loro l’adeguato supporto, nei percorsi di risanamentoche conseguono allo scioglimento di Consigli comunali.

In questo senso e’ fondamentale agire in chiavepreventiva”.

rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su